Google+

In Borgata il Natale della solidarietà e senza barriere

“Anche se questo è un momento difficile, e questo purtroppo lo è un po’ per tutti, ci rivolgiamo a chi ha cuore e vuole donarne alla comunità di questa città per realizzare un’impresa solidale: un vero #Natalesenzabarriere”. Queste le parole di Rossana La Monica, presidente dell’associazione Astera in memoria di Stefano Biondo e di Cristina Aripoli di Zuimama Arciragazzi, da anni impegnate in iniziative per il “Natale solidale” e che quest’anno insieme ad Arci Siracusa, Arciragazzi Siracusa,Comitato Attivisti Siracusani, Coop. Iris, Coprodis, Forum del Terzo Settore, Officine, Ass. Pi.Gi.Tin, Rete Centri Antiviolenza di Raffaella Mauceri e Ass. Stonewall Glbt, hanno ideato e stanno promuovendo la manifestazione. Come più volte è stato ricordato nelle ultime settimane, citando Don Pino Puglisi, “Se ognuno fa qualcosa, allora si può fare molto”, l’appello di questo evento è rivolto infatti a volontari, artisti, animatori, ristoratori, commercianti o semplicemente cittadini e cittadine desiderosi di fare un gesto di solidarietà, attraverso una donazione o attraverso il proprio talento artistico.

Un gesto fondamentale per la realizzazione dell’evento di venerdì 22 dicembre, a partire dalle ore 19.30 che prevede un’apericena con un costo di 15 euro, per gli adulti e di 5 euro per i bimbi. Il ricavato della serata, con animazione e intrattenimento per grandi e piccoli, con artisti, animatori e chiunque avrà voglia di offrire la propria Arte, sarà devoluto per l’abbattimento di una barriera architettonica in città, indicata dalle associazioni di categoria.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*