Google+
Jpeg

Carabinieri e associazioni antiracket: riunione per prevenire il fenomeno dei danneggiamernti

Al Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, il comandante provinciale, Col. Luigi Grasso, unitamente al Ten. Col. Palatini, comandante del reparto operativo e responsabile delle attività di Polizia Giudiziaria dell’Arma nella Provincia, incontrano i Coordinatori Regionale, Provinciale e locale della Federazione delle Associazioni Antiracket ed Antiusura Italiana (F.A.I.).

L’incontro, alla luce degli ultimi eventi legati al danneggiamento di esercizi commerciali e artigianali con ordigni avvenuti a Siracusa, per i quali si sta indagando, in stretta sinergia con la Procura senza escludere nessuna pista, nemmeno quella estorsiva, serve per ribadire ulteriormente la comunione di intenti tra l’Arma dei Carabinieri e le associazioni antiracket al fine di porre in essere una strategia d’intervento comune e proporre ulteriori profili di collaborazione con l’Arma.

L’Arma e l’Associazione Antiracket hanno l’obiettivo comune di ridurre al minimo il cosiddetto numero oscuro, ossia il numero di vittime di reato che, per timore di ritorsioni, non sporgono denuncia e preferiscono sottostare ai propri aguzzini; dall’altro, impegnarsi a garantire alle vittime la massima vicinanza nel corso dell’iter processuale, consentendo loro di non sentirsi soli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*