Google+

Lavoro nero: sospese 6 aziende denunciati 2 imprenditori

Dall’inizio del mese di agosto, i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, d’intesa con il Dirigente dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro ed in stretta sinergia con i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, hanno condotto, in provincia, una serie di controlli in 15 ditte nei settori del commercio, edilizia e agricolo. Ad esito degli accessi ispettivi sono stati controllati complessivamente 47 lavoratori, 13 dei quali sono risultati impiegati in nero, e denunciati in stato di libertà 2 imprenditori. In particolare, in un cantiere operante in Siracusa, è stato accertato che i dipendenti di due diverse imprese di Floridia e Priolo Gargallo, stavano eseguendo lavorazioni in quota in assenza di idonei dispositivi di protezione collettiva poiché mancavano i parapetti su alcuni ponteggi. Pertanto i due titolari delle ditte operanti sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per non aver garantito le previste misure di sicurezza. Per quanto riguarda invece l’impiego di lavoratori irregolari, a Lentini, a seguito di accesso dei Carabinieri all’interno di un cantiere edile di una ditta locale, è stato trovato un lavoratore impiegato in nero sui 2 presenti la momento del controllo. In un panificio di Siracusa, invece, sono stati individuati 2 lavoratori in nero sui 7 presenti.

Tra i casi più eclatanti, sempre nel capoluogo, l’accesso dei militari del NIL coadiuvati dai Carabinieri del Comando Provinciale all’interno di un salone da parrucchiere, ha consentito di accertare che tutti e 3 i dipendenti presenti stavano prestando la loro opera in nero. A Carlentini, i controlli effettuati ad un cantiere edile dove operava una ditta messinese e in un centro estetico del centro abitato, sono stati individuati rispettivamente 3 operai, sui 3 presenti, e 2 lavoratrici sulle 3 presenti, impiegati in nero. Altro cantiere edile, è stato ispezionato ad Avola dove è stato accertato che sui 5 operai presenti, 2 erano impiegati in nero da una impresa locale. Per tutte e 6 le ditte controllate è stato adottato il provvedimento della sospensione dell’attività imprenditoriale. Nel corso dell’attività ispettiva sono inoltre state levate sanzioni amministrative ed ammende per oltre 60mila euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*