Google+

Noto, aperta la campagna elettorale di Bruno Marziano

Apertura della campagna elettorale di Bruno Marziano, Assessore della Giunta Crocetta, candidato all’ARS nella lista del Pd. “Una storia di buona politica” lo slogan scelto per questa nuova corsa a Palazzo dei Normanni che al fianco del candidato all’Ars nella chiesa di Santa Caterina ha visto gli autorevoli interventi del Segretario Comunale del Pd Emanuele Della Luna, e del Vice Sindaco di Noto Corrado Frasca (che ha chiuso rivolgendo un accorato appello a promuovere dibattiti costruttivi e non sterili polemiche, n.d.r.), e del Capogruppo del Pd al Consiglio Comunale Salvatore Valvo. Alla platea numerosa ed attenta Bruno Marziano si è poi rivolto, in prima battuta, in maniera diretta: “In tempi in cui avvertiamo forte la diffidenza dei cittadini verso la politica, la vostra presenza mi sembra già un grande attestato di stima – ha esordito l’Assessore Marziano-. Mi candido per la terza volta e così sento forte il dovere di dirvi cosa ho fatto, di illustrarvi ciò: negli ultimi cinque anni da Deputato Regionale e, poi, anche da Assessore, ho messo in atto e promosso politiche con al centro la formazione dei nostri giovani e il loro futuro di lavoratori, di professionisti, di uomini della ricerca dell’Università e della medicina. Il tutto senza mai perdere di vista le specifiche esigenze del territorio della provincia di Siracusa, dall’edilizia scolastica, all’agricoltura, dal sistema della grande produzione alle piccole imprese, dall’artigianato al commercio, al turismo – ed incalza-. Penso di avere assolto i miei ruoli con impegno e passione e in questa occasione voglio anche rivendicare la mia netinità, o scelto Santa Caterina perché io sono cresciuto a 150 metri da qui in via Gaglileo Galilei, sono netino a pieno titolo e in questi anni sono tante le cose fatte per questa città: recupero dei mosaici della villa romana del Tellaro, per il teatro ci inventammo la Fondazione per una compartecipazione tra comune e provincia, l’ostello della gioventù, strada di San Corrado di Fuori, la riqualificazione del lungomare di Lido di Noto, strada di Testa dell’Acqua, strada Codalupo, strada Noto-Pachino, interventi a monte Alveria, nella chiesa di San Carlo, ripristino di alcune edicole votive, finanziamenti per il Gal Eloro. Poi ci fu un periodo che non ebbi dialogo con l’Amministrazione cittadina, sino a quando non è arrivato Corrado Bonfanti con cui si è ripreso ad agire e lavorare per la città”. Un fiume in piena Bruno Marziano che ha preparato per l’occasione delle brochure di venti pagine con tutti i progetti realizzati e quelli in itinere; non poteva mancare l’argomento ospedale, annunciata la prosecuzione della presenza del Pronto Soccorso al nosocomio netino, ed anche la recente polemica che ha investito il Consiglio Comunale di Noto, con conseguenti dimissioni della Capogruppo Pd Paola Terranova. “Io sono assolutamente d’accordo con la posizione garantista che ha adottato il Sindaco Bonfanti e la maggioranza del Consiglio e mi stupisco del fatto che coloro i quali si sono scagliati contro (parla dell’Area Dem all’interno dello stesso Pd?, n.d.r.) non hanno avuto la stessa levate di scudi al rinvio a giudizio del Sindaco di Siracusa Garozzo. Spontaneo è scattato l’applauso scrosciante della platea. Ma gli strali non sono solo per i “conviventi” ma soprattutto per gli avversari: “Il centro destra ha già le bottiglie di spumante pronte ma io consiglio loro di aspettare ancora per stapparle. Perché se Musumeci è persona per certi versi perbene, se allarghiamo la foto sui compagni di viaggio, non si può dire lo stesso per alcuni di loro. E poi la cosa più grave è rappresentata da quella lista che porta il nome di “Noi con Salvini”. Vergogna”. Il riferimento alle frasi proferite dal leader della Lega contro il Meridione e i meridionali è stato sottolineato ancora una volta dagli applausi e da espressioni di forte sdegno. E poi ha chiuso con “Io sono l’usato sicuro”, la brochure si chiude infatti con il curriculum personale e professionale di Bruno Marziano da sempre in politica, per una vita dunque dedicata esclusivamente ad essa. “Abbiamo un patrimonio della politica da non sciupare, perché la politica è professionalità, e che si impegnino i giovani va benissimo ma con persone come Marziano accanto”. Ha chiuso e congedato la platea il Consigliere Comunale e Capogruppo del Pd Salvatore Valvo.

Emanuela Volcan

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*