Google+

Noto, compie 25 anni il concorso dei Presepi

C’è sempre una grande attenzione verso le tradizioni che legano le ricorrenze religiose ad una comunità ed al suo territorio; ecco perché alcune manifestazioni, più di altre, hanno il sapore di un vero investimento sulle giovani generazioni e i saperi antichi. Quest’anno il Comune di Notoha bandito la  25° edizione del Concorso “Il presepe, tradizione netina” Natale 2017 con le due categorie, Piccoli presepi e Grandi Presepi. “Il concorso, aperto a tutti, ha lo scopo di stimolare la sensibilità dei cittadini (sia in modo singolo che in gruppo, ad esempio associazioni, parrocchia, comitati, e così via) a realizzare presepi in grado di trasmettere l’autentica realtà della nostra città e del territorio”, così era scritto nel bando e su queste direttive si è mossa la Commissione che ha alla fine decretato i vincitori. Presieduta, su delega del Sindaco Corrado Bonfanti, dall’artistaMario Zuppardo, e composta da Don Giorgio ParisiSebastiano CaristiaDaniela Moscuzza eCettina Giocastro, la Commissione ha assegnato il Primo premio della categoria Piccoli Presepi, sezione tradizionale, a Stefano Oddo e Mirko Disca, con la seguente motivazione: il presepe riesce in una sola scena a rendere l’atmosfera del Natale. Tutto il Presepe è realizzato integralmente a mano dall’autore. I pastori sono stati realizzati con stoffa e terracotta, l’espressione è eccellente, l’effetto prospettico del paesaggio, studiato nei particolari, è ciò che caratterizza e stupisce la mente dei fanciulli. Vincitrice della sezione non tradizionale è stata Maria Teresa Risinoil presepe si presenta originale per l’utilizzo di materiali commestibili, quali vari tipi di pasta, cous cous, ecc. Molto curato nei dettagli e nelle proporzioni. Sono da apprezzare la fantasia e le novità con le quali la realizzatrice, anno dopo anno, riesce a sorprendere i visitatori.Infine Primo Premio per la categoria Grandi Presepi alla Parrocchia Sacro Cuoreil presepe si presenta curato nei dettagli, l’atmosfer serena e gioiosa, le proporzioni prospettiche ben curate e realizzate, il messaggio che San Francesco ha voluto lasciare ai posteri è rispettoso. La festa e la gioia della nascita del piccolo grande Re è manifesta.
La cerimonia di premiazione, avvenuta nella Sala degli Specchi di Palazzo Ducezio, ha visto la presenza del Sindaco Corrado Bonfanti, e degli Assessori Frankie Terranova, alla Cultura, e Giusi Solerte, al Turismo.
E. V.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*