Google+
Il giornalista Paolo Borrometi

Noto, minacce al giornalista Borrometi: denunciato 19enne

Ancora minacce per il giornalista Paolo Borrometi. Un diciannovenne di Noto, J. P.  è stato denunciato dalla polizia per istigazione a delinquere, minacce e diffamazione, aggravati dalla diffusione per via telematica nei confronti del giornalista Paolo Borrometi.

L’indagine è scattata il 1 dicembre dopo che una persona che non vive in provincia di Siracusa, che ancora deve essere identificata, ha pubblicato un post di intimidazione nei confronti del giornalista.

A quel punto è iniziata un’accesa discussione con commenti continui: «Dignità non è fare la spia», «questi tipi si devono buttare giù», «andiamolo a prendere per dargli lezione». Tra questi anche il ragazzo di 19 anni che è stato subito identificato e denunciato dagli agenti del commissariato. Deve rispondere dei reati di istigazione a delinquere, minacce e diffamazione, aggravati dalla diffusione per via telematica. In particolare in data 01 dicembre u.s. appariva sulla pagina facebook del profilo di un uomo in corso di identificazione, un post intimidatorio nei confronti di un giornalista.

Il post scatenava i commenti offensivi ed altrettanto intimidatori di alcuni soggetti tra i quali l’odierno indagato. Quest’ultimo, partecipando alla discussione social, istigava gli altri concorrenti nel reato ad attivare le ricerche del giornalista  offendendone la reputazione e minacciando nei suoi riguardi un danno ingiusto.

Gli agenti del Commissariato, espletate le indagini, venivano a conoscenza che tale individuo era netino motivo per cui dopo aver scaricato la pagina Facebook incriminata, a riscontro della condotta delittuosa tenuta dallo stesso e dal gruppo, individuava il giovane e convocatolo in Commissariato lo denunciava.

Sono al vaglio investigativo le individuazioni delle responsabilità penali degli altri concorrenti nel reato residenti al di fuori della provincia siracusana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*