Google+
Andrea Falconieri

Noto, nelle liste appena presentate la presenza del netino Andrea Falconeri

Meno di un mese alla competizione politica regionale che dovrà rinnovare il governo della Sicilia ed i nostri rappresentanti. Solo da poche ore sono stati ufficializzati i nomi dei candidati nelle liste che per la Provincia di Siracusa sono in numero di 13 ( sebbene esista l’ipotesi che quella di Casa Pound possa non farcela a raggiungere il minimo richiesto di presenza in 5 province). Arriverà il tempo di qualche riflessione su numeri, su i candidati, le liste con contenti, scontenti ed “accontentati”; oggi però a Noto si saluta la candidatura di un giovane ma da anni in politica che tenta la corsa a Palazzo dei Normanni, Andrea Falconeri nella lista Fratelli d’Italia-Noi con Salvini. Lo stesso Falconeri lo annuncia alla sua città, e ai suoi concittadini  si rivolge in special modo, visto, tra l’altro, che vive, respira e conosce le istanze della Capitale del Barocco e del suo straordinario territorio, poiché netino d’o.c.: “Sono stati mesi intensi in cui ho molto riflettuto e valutato le possibilità di questa candidatura – si legge nel suo comunicato-. Il mio appello è rivolto a tutti coloro i quali  possono ritenersi liberi  di decidere, e di scegliere, per il bene del proprio Territorio: è arrivato il momento di comprendere se, finalmente, la coscienza civica, prima ancora di quella politica, si sia svegliata dal torpore che la avvolge oramai da anni. Occorre, oggi  come non mai, rimarginare la rottura che si è verificata tra cittadini e politica sul versante socio-economico, e ripristinare la sostanza di una democrazia formale, eleggendo qualcuno che sia riferimento vero delle istanze dei singoli cittadini per meglio rispondere alla mancanza di giustizia sociale, e provvedere ad un serio Piano di Sviluppo di un’area densa di ricchezze ambientali e di beni culturali. Il nostro Territorio, il Val di Noto, meta turistica internazionale lasciata in un abbandono inverosimile da una politica e da una classe dirigente miope e parolaia che ha prodotto il vuoto, con una grave assenza di progetti di massima e, conseguentemente, di risorse economiche non utilizzate. Infrastrutture, servizi, credito le tre direttrici per un sano ed efficiente sviluppo del nostro territoriale, che siano occasione di rilancio reale di un’economia agonizzante ed ormai impantanata in una crisi da cui, lavorando insieme, si può e si deve uscire. Rinnoviamoci spezzando le funi dei luoghi comuni,  ricucendo gli strappi generazionali tra politica e società civile”. Un assaggio di quello che è il programma e le intenzioni di Andrea Falconeri all’interno di una delle liste che appoggia la candidatura a Presidente della Regione di Nello Musumeci.
E.V.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*