Google+

Nuovo ospedale di Siracusa, scende in campo il governo regionale

Per il nuovo ospedale di Siracusa scende in campo il governatore Musumeci. In una recente dichiarazione ha puntualizzato di non essere più disponibile a fare finta di nulla: la situazione complessiva dell’ospedale di Siracusa è intollerabile e non si può più attendere. Ci vuole un nuovo ospedale”. La Giunta regionale ha programmato le risorse necessarie per la costruzione del nuovo nosocomio e ha sollecitato il consiglio comunale di Siracusa a eseguire tutti gli adempimenti indispensabili per l’individuazione dell’area.

Il nuovo ospedale avrà un costo di 140milioni di euro, fondi che giungeranno dalla pianificazione dall’articolo 20 della legge 67/1988. E’ stato deciso che abbia il massimo della priorità nell’ambito della programmazione regionale delle infrastrutture sanitarie.

Il governo Musumeci intende convocare il sindaco e il presidente del Consiglio comunale, il Commissario del Libero Consorzio per valutare i tempi per individuare l’area su cui realizzare il nuovo ospedale; dovranno essere riprogrammati gli stanziamenti da trasmettere al Nucleo investimenti del ministero della Salute.

“L’ospedale – dice Musumeci – è un’opera strategica per il mio programma di governo. Grazie alla nuova struttura verranno superate alcune delle criticità relative alla sicurezza simica e alle condizioni di inadeguatezza che caratterizzano gli attuali edifici e, nel contempo, ci sarà un miglioramento complessivo dell’assetto organizzativo con un’offerta sanitaria a favore dei cittadini più ampia e diversificata”.

L’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, sostiene che il governo regionale abbia fissato un punto fermo e un metodo di lavoro mentre ammicca a una soluzione diversa per l’area, “più possibile vicino all’autostrada”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*