Google+

Pallanuoto, l’Ortigia batte Napoli e pensa alla final six

C.C. ORTIGIA – C.C. NAPOLI   7-6 (2-1/1-0/3-1/1-4)

 CC Ortigia: Patricelli, Siani, Abela 1, Jelaca 1, Di Luciano 1, Lindhout 1, Tringali, Giacoppo 1, Rotondo 1, Vapenski 1, Casasola, Napolitano, Caruso. All. Stefano Piccardo

 C.C. Napoli: Rossa, Buonocore 1, Del Basso 1, Confuorto, Giorgetti 2, Di Martire, Dolce, Campopiano 1, Velotto 1, Borrelli, Esposito, Vassallo. All. Paolo Zizza

Arbitri: Raffaele Colombo e Alessandro Severo

Superiorità numeriche: Ortigia   4/8         Napoli 2/7

«Un bel viaggio», questa la frase di Stefano Piccardo al termine della vittoria sulla Canottieri Napoli che vale la quarta posizione nel massimo campionato di pallanuoto. Alla “Paolo Caldarella” finisce 7 a 6 per i biancoverdi che si erano presentati, all’ultima della regular season, con l’obiettivo dei tre punti utili per evitare il sesto posto nella griglia dei play off.

Partita condotta avanti sin dalle prime battute. Difesa impeccabile e anticipi su anticipi sugli avanti avversari.

Piccardo chiede attenzione e pressing. Gli uomini di Zizza, privi di La Penna, solo nel primo tempo mettono in acqua una pressione alta tenendo lontani dall’ottimo Rossa i tiratori siracusani.

L’Ortigia controlla e riparte. Caruso è tra i protagonisti del match. Le parate del numero 13 biancoverde mettono in crisi i napoletani e caricano i compagni.

Si allunga sul +4, fino al 6 a 2. Nell’ultimo parziale leggero calo di tensione che consente alla Canottieri di recuperare gap fino al meno 1 finale. Ora tutti verso la Final Six in programma a Siracusa dal 25 al 27 maggio. Ai quarti sarà Ortigia contro Savona.

Commento Stefano Piccardo (all. Ortigia): Stagione fantastica. Traguardo storico per il campionato a 14 squadre. Il palcoscenico è tutto di questi fantastici ragazzi. Hanno fatto di tutto, hanno dato il massimo e hanno regalato questo risultato a Siracusa.

Da stasera si resetta. Da domani si pensa alla Final Six, ce la siamo meritata e ce la giocheremo con orgoglio e con grande voglia. È un bel viaggio che continua. Sarà un altro torneo e da domani si ricomincia pensando al primo match.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*