Google+

Pallanuoto, Ortigia sconfitta contro il Verona

BPM VERONA – C.C. ORTIGIA 15-7 (2-4/4-0/7-1/2-2)

 BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Di Somma 1, Blary 3, Figlioli 2, Fondelli 1, Petkovic 3, Drasovic 1, Gallo, Panerai 1, Luongo 1, Baraldi 2, Valentino, Nicosia. All. Gu Baldineti

CC Ortigia: Patricelli, Siani, Abela, Jelaca 2, Di Luciano 1, Lindhout, Tringali, Giacoppo 2, Rotondo, Vapenski 1, Casasola, Napolitano 1, Caruso. All. Stefano Piccardo

Arbitri: Gianluca Centineo e Massimo Savarese

Superiorità numeriche: Verona 5/7   Ortigia   2/9

Busto Arsizio – Sconfitta, ma buona prestazione dell’Ortigia, in casa della corazzata BPM Sportmanagement Verona. Finisce 15 a 7 per i locali, ma i siracusani mostrano, per larghi tratti, di poter contrastare nel gioco e negli schemi tutti gli avversari.

Primo tempo arrembante per i biancoverdi che, dopo aver subito il gol di Di Somma dopo appena venti secondi, infilano un poker di gol con, nell’ordine, Giacoppo un superiorità, Vapenski, Jelaca e ancora Giacoppo. Veronesi sorpresi che accorciano le distanze con Panerai che, a poco più di un minuto dalla fine, sfrutta la superiorità a disposizione per infilare Caruso.

Nel secondo tempo Baldineti chiede ai suoi una reazione. Valentino Gallo e compagni non si fanno attendere e fanno proprio il parziale con un secco 4 a 0. Petkovic va in doppia con altrettante superiorità, mentre Fondelli e Drasovic firmano il 6 a 4 che manda le squadre alla pausa lunga.

Il terzo tempo segna definitivamente la partita. I padroni di casa segnano un devastante 6 a 0 nei primi quattro minuti e venti. La reazione dell’Ortigia arriva dalla mano di Jelaca che sfrutta l’uomo in più. A chiudere il tempo è ancora il Verona con Baraldi. Il quarto tempo offre ritmi più blandi. Gli uomini di Baldineti segnano ancora due reti alle quali rispondono Napolitano e Di Luciano per il definitivo 15 a 7.

Ora si riposa per gli impegni della Nazionale. L’Ortigia si gode la convocazione di Giacomo Casasola chiamato dal Commissario tecnico Sandro Campagna per la Super Final di Europa Cup in programma, a Rijeca, dal 5 all’8 aprile prossimi.

Gli azzurri sono inseriti nel Gruppo A insieme a Ungheria, Grecia e Spagna. Saranno proprio questi ultimi gli avversari del Settebello all’esordio. Grande soddisfazione in casa biancoverde. Un autentico riconoscimento per il buon campionato di Casasola e dell’intera squadra siracusana. Commento Stefano Piccardo (all. Ortigia): Abbiamo giocato bene nei primi due tempi, poi un parziale devastante nella prima metà del terzo ha fatto pesare le reali forze in acqua. Ci hanno sovrastati fisicamente, soprattutto nelle ripartenze e questo lo abbiamo pagato. Naturalmente siamo ben consci che non sono queste le partite che possono dire qualcosa per il nostro campionato. Sono test importanti, giocati contro squadre attrezzate e, nel caso particolare, contro un sette che è caricato a mille per gli impegni di Coppa Campioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*