Google+

Da Pantalica all’Etna, 101 cicloturisti in sella per l’Unesco

La carica dei 101 è pronta a sfidare il lungo tracciato che da Pantalica li conduce all’Etna. Sono questi i primi numeri della quarta edizione del Randunesco, la Randonnee delle classiche siciliane di ciclismo.

La partenza è prevista domattina (domenica) dalle 6 alle 7 da Solarino e i ciclisti avranno modo di confrontarsi con un percorso tortuoso che li conduce in cima all’Etna, allo storico rifugio Sapienza per un totale di 220 chilometri. La tappa è valida per l’acquisizione dei brevetti BRM /ACP(Brevets de Randonneurs Mondiaux: da 200/300/400/600 e 1000 km) e valida anche per la qualificazione all’evento mondiale Parigi – Brest – Parigi. Non solo ma la tappa è inserita nell’ambito del Campionato Extreme Challenge ARI.
La Randunesco è cosi chiamata perché collega due siti Unesco, il primo è il tratto “contrada Rivettazzu – Fusco” fa parte della Necropoli di Pantalica, sito Unesco per la Cultura, dato che vi sono circa 5000 tombe oltre ad essere la località più antica della Sicilia, dove viveva il popolo dei Siculi. Il secondo è il Vulcano Etna, sito Unesco per la Natura, che sarà scalato per circa 40 km tutti in salita, sino al quota 2000 slm, con Punto di Controllo il Rifugio Sapienza. Il tratto di collegamento, sarà lungo la vecchia strada statale 114 con lunghi tratti pianeggianti.

Visto il dislivello notevole di circa 3500 slm, per chi la volesse completarla invitiamo a prepararsi per bene e utilizzare tutti gli accorgimenti tecnici ovvero luci, abbigliamo termico per l’Etna ed allenamento. Very strong per veri ed autentici Bikers.
E’ nata con il nome delle Classiche Siciliane per in entrambi i territori Unesco sono nate le due più antiche manifestazioni ciclistiche porfessionistice siciliane ovvero, il Trofeo Pantalica per Professiniosti ed il Giro dell’Etna.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*