Google+
Da sinistra, Miccichè, Tajani, Reale e Armao

Il presidente del parlamento europeo, Tajani: “Rispondere al malcontento dei cittadini”

Un ponte tra Sicilia ed Europa. A “costruirlo” la visita in città di Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, il quale ha detto: «Il vero rinnovamento e il miglior modo per rispondere al malcontento che c’è tra i cittadini é quello di trovare le persone più adatte a risolvere i loro problemi. Persone perbene, concrete e credibili. E quella di Ezechia Paolo Reale é una candidatura che va in questa direzione: quella di risolvere i problemi concreti dei siracusani».

All’incontro con il candidato sindaco di Siracusa ha partecipato anche Gianfranco Miccichè, presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, il quale ha aggiunto: «Considero Ezechia Paolo Reale uno dei nostri, lo conosciamo da sempre e soprattutto è una persona perbene, una bella figura di sindaco. Per cui mi sento perfettamente a mio agio nel sostenere la sua candidatura anche se non è di Forza Italia».

Presente anche Gaetano Armao, vicepresidente della Regione Siciliana: «Con Ezechia Paolo Reale abbiamo fatto importanti battaglie a tutela degli interessi dei siciliani, a partire dal no al referendum costituzionale. Oggi siamo accanto a lui per sostenerlo perché rappresenta una risposta seria, competente e preparata per il futuro di Siracusa che, negli ultimi anni, é stata gestita in modo approssimativo e che invece ha bisogno di idee, competenze ed un forte dialogo con le istituzioni».

Ha concluso il candidato sindaco di Siracusa, Ezechia Paolo Reale: «Sono molto contento dell’attenzione al mio programma elettorale e del sostegno alla mia candidatura di persone che, rivestendo cariche così importanti, hanno  capacità di analisi e di giudizio molto ampie e che superano i confini locali.  C’è un interesse per la città di Siracusa che mi rende orgoglioso perché credo che rappresenti un’ottima premessa per una sindacatura che dia alla città ciò che merita e cioè un futuro felice».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*