Google+

Rosolini, incendiata l’auto della sorella di dirigente del patronato

«L’impegno civico dedicato al rispetto delle regole, alla legalità e al sostegno dell’imprenditoria sana evidentemente infastidisce qualcuno e per questo chiediamo al nostro dirigente di non farsi condizionare e ad andare avanti con la sua encomiabile attività al servizio della collettività».
Con queste parole, il presidente di Confartigianato Imprese Siracusa, Daniele La Porta, esprime piena solidarietà e sostegno ad Enzo Caschetto, direttore provinciale del patronato Inapa e respondabile della sede di Rosolini di Confartigianato, vittima questa notte di un attentato incendiario che ha distrutto l’automobile della sorella.
«Come è giusto che sia in questi casi, aspettiamo con serenità il risultato del lavoro degli investigatori che siamo certi farà luce su movente, mandanti ed esecutori materiali di questa intimidazione – continua La Porta – ma con molta probabilità, il buon lavoro fin qui fatto da Enzo Caschetto, nella qualità di dirigente della nostra associazione datoriale e come esponente politico locale, ha irritato quanti perseverano nelle attività illecite, tentando di condizionare il tessuto sociale ed economico del territorio rosolinese. Noi siamo sempre stati al fianco di Enzo e continueremo ad esserlo oggi ancora di più».
Pieno sostegno e solidarietà ad Enzo Caschetto sono stati espressi anche dal vicepresidente nazionale e dal presidente regionale di Confartigianato Imprese, rispettivamente Filippo Ribisi e Giuseppe Pezzati, che già in mattinata hanno fatto sentire teleonicamente la propria vicinanza al dirigente provinciale del patronato Inapa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*