Google+

Servizio idrico, venerdì la definizione della gara d’appalto

Dovrebbe essere esitata venerdì la gara per l’appalto del servizio idrico integrato nel comune capoluogo. Si tratta della gara bandita ad agosto e che serve a garantire per un ulteriore anno la gestione del servizio, in attesa che entri in pieno regime l’Ati, determinata dalla Regione siciliana. La conseguenza è che scade il 31 gennaio la prosecuzione della gestione in concessione alla Siam del servizio idrico integrato. Questo emerge dall’ordinanza, firmata il 29 dicembre dal sindaco Giancarlo Garozzo, che accoglie, di fatto, la proposta avanzata dal dirigente del settore Ambiente del comune capoluogo. Il provvedimento contingibile e urgente si è reso necessario per garantire il regolare svolgimento del servizio in attesa che venga aggiudicato al nuovo gestore.

La considerazione prende spunto dal fatto che non è ancora pienamente operativa l’Assemblea Territoriale Idrica che dovrà disporre il piano d’ambito e gestire il servizio idrico integrato. L’amministrazione comunale, dovendo assicurare la prosecuzione della gestione del servizio idrico, anche per evitare l’insorgere di gravi pregiudizi alla salute pubblica e all’ambiente, è ricorsa all’adozione di un provvedimento, ordinando alla ditta Siam la proroga della gestione del servizio fino al 31 dicembre. La proroga era stata concessa per consentire di completare l’iter della procedura aperta per l’affidamento in concessione del servizio idrico integrato della città capoluogo per la durata di un anno prorogabile di un altro anno.

La determina dirigenziale è del 31 giugno e la scadenza del bando è stata fissata per l’8 settembre. Il 21 settembre all’Urega si è proceduto al sorteggio della commissione aggiudicatrice degli atti relativi alla gara. 5 giorni dopo è stata nominata la commissione che si è riunita il 28 dicembre per esaminare e valutare gli ulteriori chiarimenti richiesti all’operatore economico la cui offerta è risultata anomala. La commissione, quindi, ha convocato l’ultima seduta per il 12 gennaio per comunicare ai concorrenti l’esito della gara e proporre l’aggiudicazione alla stazione appaltante.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*