Home / 2016 / Novembre (pagina 18)

Archivio mensile: Novembre 2016

Al santuario si parlerà di pace e dialogo tra le religioni

Promuovere i valori della pace, della tolleranza, della riconciliazione del dialogo tra le religioni e i popoli. È uno degli obiettivi dell’incontro per la pace che avrà luogo domani (sabato 19 novembre) nella Basilica Santuario della Madonna delle lacrime a Siracusa. L’incontro, giunto alla sua 18ª edizione, ha come titolo “Il Misericordioso”. Tra i protagonisti i rappresentanti delle tre religioni ...

Continua »

Siracusa, attestato di qualità al reparto di neonatologia dell’Umberto I

Il reparto di Neonatologia e Utin dell’ospedale Umberto I di Siracusa diretto da Massimo Tirantello, ha ottenuto l’attestato di qualità della Società “Thatmorning – Scegli tu dove curarti” per l’anno 2015, basato sull’elaborazione degli ultimi dati pubblici del Ministero della Salute riguardanti le attività di ricovero. Lo ha annunciato il direttore del reparto Massimo Tirantello nel corso della conferenza stampa ...

Continua »

Siracusa, incassava falsi crediti dagli enti pubblici, sequestrati i beni di un consulente del lavoro

Avrebbe intascato crediti inesistenti da enti pubblici mettendo nei guai anche i suoi clienti. Un consulente del lavoro siracusano si è visto sequestrare i beni. E’ stata la Guardia di Finanza di Siracusa a procedere al sequestro di beni immobili, mobili, quote societarie e conti correnti, per un totale di circa 340 mila euro, di proprietà di un consulente del ...

Continua »

Siracusa, costruzioni abusive e speculazione edilizia tra silenzi e connubi con migliaia di case fantasma

Siracusa non è una città mafiosa come Palermo, Agrigento e Trapani, dove il connubio tra i politici e i mafiosi è stato da sempre presente, specie nella speculazione edilizia. Nella città di Archimede invece la speculazione sui terreni con allo sfondo gli affari del comparto dell’edilizia è stata messa in atto in maniera forte e decisa già partire dalla fine ...

Continua »

Siracusa, quell’inchieste dall’azione giudiziaria obbligatoria e le responsabilità diffuse

Sul “Caso Siracusa”, le dodici inchieste giudiziarie messi a “bollire” da parte della Procura della Repubblica per l’obbligatorietà dell’azione giudiziaria, molti rischiano di essere “revisionate” o “archiviate” per una serie di fatti e circostanze che fin dall’inizio hanno conformato caratteri critici su prove e avvenimenti. E per certi aspetti hanno, di fatto, solo sortito l’effetto scandalo attraverso l’informazione alla pubblica ...

Continua »