Google+

Albatro batte Cus Palermo

Teamnetwork Albatro-Cus Palermo 36- 20 (p.t. 17-9)

Teamnetwork Albatro: Argentino, 4, Bandiera, Burgio, M. Calvo, A. Calvo 7, Lo Bello 3, Manuele, Mizzi, Mizzoni 7, Murga 1, Nobile, Pennacchio 6, Sortino 3, Vanoli 5. All. Peppe Vinci

CUS Palermo: Alieri, Domenico, Aragona 9, Guardi 1, Lima 2, Lore, Manno 5, Mattaliano, Mondello, Puglisi, Rosciglione, Sciume, Spoto 3,Testa, Vitale. All. Ninni Aragona

Arbitri: Luigi Paolo Regalia e Alessandro Greco 

Siracusa: Una sola capolista, da questa sera, nel girone C di A2. La Teamnetwork Albatro supera l’ostacolo Cus Palermo battendo gli ospiti con il rotondo punteggio di 36 a 20.

Primo tempo che si chiude sul 17 a 9 per i padroni di casa. L’illusione dei palermitani dura giusto il tempo di 4 minuti. Vantaggio di 3 a 1 per il Cus poi è solo un crescendo siracusano che travolge l’impotente sette di Ninni Aragona.

Divario che emerge nel volgere di poco, Albatro devastante al tiro e insuperabile in difesa.

A riposo capitan Mattia Calvo, metronomo dei bianconeri, gli uomini di Vinci si affidano alla forma fisica e mentale. Gioco di squadra con difesa, ripartenze e veloci incroci mandano in tilt gli ospiti. Secondo tempo a senso unico con coach Peppe Vinci che concede il debutto stagionale ad Aprile.

“Abbiamo dimostrato di essere la capolista – dice il tecnico siracusano – Non cambia nulla da questa sera. Ora prepariamo il match contro l’Alcamo e poi gestiremo la sosta in vista della ripresa che ci porterà alla seconda fase.”

“Abbiamo mostrato una grande difesa – aggiunge Zoe Mizzoni – Io sto imparando molto dai compagni più esperti. Sicuramente tocca a noi gestire il nostro stesso destino. Ci possono essere i cali di tensione ma riusciremo ad ovviare con la forza di questo gruppo.”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*