Google+
Oil Refinery

Ambiente. Il ministro Costa oggi in visita nella zona industriale di Milazzo e domani sarà a Siracusa

 

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa oggi sarà a San Filippo del Mela e Milazzo in visita in una delle zone tra le più inquinate della Sicilia, con Gela e Priolo. Visiterà i luoghi contaminati e le discariche, per finire la giornata con un incontro pubblico con la cittadinanza e l’amministrazione comunale. Nell’agenda anche il riesame delle Aia, sia della Raffineria sia della centrale A2a di Milazzo

Costa è in Sicilia per firmare l’accordo di programma per l’adozione di misure per il miglioramento della qualità dell’aria dell’Isola; documento che sarà sottoscritto domani, lunedì 11 novembre, alle ore 10 al Pala-Regione di Catania con il presidente Nello Musumeci. Il budget di spesa è di 4 milioni di euro destinato a sostenere iniziative che possano contrastare l’inquinamento da traffico urbano nelle città di Palermo, Catania, Messina e Siracusa.

Il programma del Ministro Costa per domani lunedì 11 prevede una visita e una conferenza stampa a Priolo. Nel programma l’incontro con i cittadini e le associazioni ambientaliste dei comuni di Priolo, Augusta, Melilli e Siracusa, per terminare con una visita alle saline di Priolo. Incontro molto atteso che si prefigge di dare alla popolazione che vive ogni giorno con il dramma dell’inquinamento ambientale le attese sperate e decisive risposte, oltre alle novità sul Sin, Sito interesse nazionale, denominato Priolo, sugli interventi che intende adottare il governo Conte per le bonifiche e la qualità dell’aria nella zona industriale siracusana. E questo è un punto molto controverso per la mancata volontà politica nel passato, ma anche la mancanza della montagna di soldi necessari per bonificare uno scempio che dura da 70anni.

Costa nella sua visita ad Augusta incontrerà per primo don Palmiro Prisutto, emblema delle battaglie ambientaliste e della messa celebrata il 28 di ogni mese nella chiesa Madre per ricordare i morti per tumore che ormai hanno superato i mille, quelli registrati, ma il numero reale non si può quantificare, e questo solo nel comune di Augusta cui si devono aggiungere quelli di Melilli, Priolo, Siracusa, Floridia e Solarino, Belvedere, Città Giardino. Speriamo che non sia una della tante passerelle della politica che finora si sono succedute senza alcun risultato.

C.A.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*