Google+

Asp Siracusa, firmano il contratto 78 infermieri

Con la lettura del giuramento alla Repubblica e la firma dei contratti stamane, nella sala conferenze dell’Ordine dei medici di Siracusa, altri 83 ex precari dell’Asp di Siracusa, di cui 78 infermieri professionali, 3 ostetrici e 2 tecnici di laboratorio biomedico, sono stati assunti a tempo indeterminato nell’ambito del processo di stabilizzazione in applicazione del decreto legge Madia avviato quest’anno che ha già visto ad oggi transitare di ruolo complessivamente 191 unità tra medici, infermieri ed altre categorie, in aggiunta ad altre 280 unità assunte a tempo indeterminato con scorrimento di graduatorie concorsuali e mobilità.

E’ stata una cerimonia molto partecipata ed emozionante, quella di stamane, presieduta dal direttore generale f.f. Anselmo Madeddu assieme al direttore amministrativo Giuseppe Di Bella, al direttore sanitario dell’ospedale Umberto I di Siracusa, al direttore del Dipartimento Amministrativo e del Personale Eugenio Bonanno con il suo staff al completo. “E’ un momento importante e storico – ha detto Anselmo Madeddu – perché è nostra ferma intenzione dare un futuro di sicurezza, stabilità e serenità familiare ai tanti professionisti che sono il perno delle attività dell’azienda, ma anche stabilità all’organizzazione, riducendo drasticamente gli incarichi temporanei che impediscono di proiettare la programmazione a lungo termine. Stiamo completando un percorso che pone le basi per una organizzazione della sanità a Siracusa che sia quanto più efficiente possibile grazie a questa operazione e a tutte le altre azioni che abbiamo messo in campo grazie alla preziosa azione di indirizzo politico del  presidente della Regione Nello Musumeci e dell’assessore regionale della Salute Ruggero Razza nei confronti dei quali va tutta la nostra gratitudine perché con i loro uffici ci hanno dato la possibilità di procedere speditamente. Il provvedimento di oggi, infatti, si inserisce in un contesto più ampio di azioni, che parte dalle stabilizzazioni dei 179 ex articolisti, e più recenti negli ultimi mesi, dallo scorrimento delle graduatorie concorsuali che ci ha consentito di assumere 280 unità di personale, al conferimento di 650 incarichi dirigenziali bloccati da dieci anni, alle nomine dei direttori dei Dipartimenti e a tutte quelle altre azioni che ci hanno portato a perfezionare la macchina organizzativa dell’Azienda ponendoci nelle migliori condizioni per rispondere con prestazioni sempre più di alto livello ai bisogni sanitari di questo territorio. Desidero anche ringraziare tutto il personale dell’Azienda che con me e con il direttore amministrativo Giuseppe Di Bella ha lavorato a questo delicato e difficile processo, partendo dal direttore delle Risorse Umane Eugenio Bonanno e da tutto il suo staff che non ha risparmiato fatica. Auguro sentitamente al nuovo direttore generale Salvatore Lucio Ficarra, che si insedierà nei prossimi giorni, le migliori prospettive di crescita del servizio sanitario in questa provincia, al quale consegniamo un’Azienda sana con tanti eccellenti servizi istituiti, dalla Radioterapia alla Pet Tac alle Rianimazioni di Avola e Lentini,  al Centro di riferimento per le malattie da amianto con tante nuove sfide da affrontare, tra le quali cito per tutte il potenziamento del Polo Oncologico e la realizzazione del nuovo ospedale di Siracusa”.

Ai nuovi dipendenti il direttore generale f.f. Anselmo Madeddu assieme al direttore amministrativo Giuseppe Di Bella, al direttore sanitario dell’ospedale Umberto I Giuseppe D’Aquila, al direttore del Dipartimento amministrativo e delle Risorse umane Eugenio Bonanno e alla responsabile del Trattamento giuridico Corradina Savarino ha formulato i più sentiti auguri dell’Azienda ricordando che al primo posto del loro operato c’è il malato con i suoi bisogni assistenziali sanitari ma anche e soprattutto umani.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*