Google+
Ultime Notizie

Augusta, dipendenza giovanile: convegno Lions

Lions Club Augusta Host, protocollo con l’Asp per la formazione contro le dipendenze in età giovanile

Un importante atto formale è stato siglato dal Lions Club Augusta Host, ovvero la firma per un protocollo d’intesa di grande qualità, volto alla strutturazione di un Service di elevato impatto sul sociale, denominato “Liberi di scegliere”.

Lunedì 21 settembre 2020, il dott. Fabio Gaudioso, in qualità di Presidente del Lions Club Augusta Host per l’anno sociale 2020/2021, e la dott.ssa Lavinia Lo Curzio, quale Direttore Affari Generali dell’Asp 8 di Siracusa, su delega del Direttore Generale della stessa ASP, il dott. Salvatore Lucio Ficarra, hanno sottoscritto un documento, in cui il Lions Club Augusta Host si impegna a realizzare un progetto di grande valore sociale. L’idea fa leva sulla necessità di contrastare il fenomeno delle dipendenze, che affligge i giovani in età preadolescenziale e adolescenziale, studiata per ricercare sistemi idonei in opposizione all’abuso di alcool e di sostanze psicotrope. Questo in considerazione del fatto che, da qualche anno, il fenomeno è in costante crescita, in quanto si sono aggiunte ulteriori gravi dipendenze, quali gioco d’azzardo patologico, dipendenze da Internet, smartphone, pc, l’aumento della cultura del bere smodato tra i giovani e le dipendenze multiple. Si tratta di una vera e propria emergenza, tanto da richiedere interventi urgenti, al fine di prevenire, ridurre e contrastare gli effetti deleteri di tali dipendenze patologiche su preadolescenti ed adolescenti, predisponendo interventi a supporto degli educatori per rendere più efficaci le loro azioni educative.

Gli operatori del SERT operano, di norma, nelle scuole attraverso attività di prevenzione globale e secondaria, anche tramite sportelli dedicati per Istituto, compatibilmente con le risorse a disposizione.

Il progetto fa leva, pertanto, sulla formazione relativa al delicato e scottante tema attraverso la pianificazione di incontri tematici, tenuti da professionisti del settore, quali medici, psicologi, sociologi dei servizi territoriali dell’ASP di Siracusa. Gli incontri di formazione sono rivolti a docenti, genitori e studenti, frequentanti le prime due classi degli Istituti di Istruzione Superiore, al fine di sensibilizzarli sull’importanza della prevenzione per incidere sulla riduzione dei fattori di rischio, connessi all’attivazione delle dipendenze, e sostenerli nel delicato compito dell’accompagnamento educativo. I docenti costituiscono il polo di interfaccia tra il Club service e gli operatori pubblici. Si rende necessario quindi accrescere i fattori di protezione, legati alle life skills, cercando di eliminare o diminuire i fattori di rischio attraverso interventi precoci sui comportamenti inadeguati per avviare iter di crescita costruttivi e di consolidamento dell’io. Le azioni per il raggiungimento delle finalità riguardano le informazioni scientifiche sulle varie dipendenze e percorsi in cui realizzare metodiche efficaci, mirate ad instaurare relazioni di significato tra adolescenti e figure educative. L’importanza della prevenzione viene declinata nell’accezione privilegiata di educazione, imparando a conoscere i segnali del disagio nella fase iniziale in cui essi si manifestano.

Al termine dell’iter progettuale, tra gli studenti verrà indetta una competizione mediante la realizzazione da parte degli stessi ragazzi di brochure e video, incentrati sulla prevenzione del disagio.

I migliori video verranno pubblicizzati sui principali canali di informazione e socializzati sul web, inoltre, verranno premiati con l’invio alle Autorità Lionistiche Regionali e segnalati al MIUR per l’uso che verrà ritenuto più opportuno. L’Asp, tramite l’UOS di Educazione alla Salute ed il SERT competente territorialmente, in funzione delle risorse a disposizione, si impegna ad attivare un centro di ascolto per le necessità individuali degli studenti, compatibilmente con le misure preventive anti Covid, e di fornire consulenze psicopedagogiche ai genitori ed ai docenti richiedenti per sostenere i ragazzi laddove si riscontrassero criticità.

Maria Luisa Vanacore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*