Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Augusta, falso legale di assicurazione truffa un’anzianaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Augusta, falso legale di assicurazione truffa un’anziana

Augusta, falso legale di assicurazione truffa un’anziana

Dopo il caso di Siracusa, ecco un altro episodio di truffa ai danni di un’anziana con la tecnica dell’assicurazione. Una signora di 83 anni è stata truffata da un individuo che, presentatosi a casa sua e spacciandosi per l’avvocato dell’assicurazione di suo figlio, è riuscito a farsi consegnare la somma di 2.900 euro.

Per scongiurare altri simili episodi, i poliziotti hanno avviato una campagna di sensibilizzazione tra i cittadini a essere più prudenti e a rivolgersi sempre alla Polizia è ormai un’attività costante nel tempo. Sono purtroppo tanti, infatti, gli episodi in cui i cittadini “over 65” vengono avvicinati e raggirati.

L’identikit del truffatore è spesso quello della persona educata, gentile, ben vestita; spesso i truffatori lavorano in coppia, avvicinano persone sole dopo aver attentamente studiato le vittime. I truffatori fanno leva sui molteplici fattori di vulnerabilità degli anziani: la solitudine, la fiducia, la scarsa diffidenza, la disponibilità di tempo, la memoria labile, lo scarso attaccamento al denaro, la coscienza dei propri limiti e la difficoltà a controbattere.

Quindi gli utili consigli per prevenire eventuali tentativi di truffe tra cui: non aprire la porta a sconosciuti, ricordarsi che spesso i truffatori sono ben vestiti o indossano divise da lavoro per essere più credibili, farsi accompagnare da parenti o persone fidate per effettuare prelievi bancomat, non fermarsi a parlare con estranei, non comunicare a nessuno il codice pin della carta, non concludere contratti al telefono o via internet, chiamare senza indugio la Polizia di Stato soprattutto nel caso di soggetti che chiedono del denaro a qualsiasi titolo.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*