Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Augusta, in stato di fermo due presunti scafisti

Augusta, in stato di fermo due presunti scafisti

Un cittadino libico e un altro tunisino sono stati arrestati perché ritenuti gli scafisti dello sbarco di immigrati clandestini, avvenuto nella giornata di ieri nel porto di Augusta. I due sono stati individuati a seguito delle indagini eseguite dai poliziotti dell’Ufficio di Polizia di Frontiera Marittima di Siracusa, insieme con personale del Gruppo Interforze Contrasto all’Immigrazione Clandestina della Procura della Repubblica di Siracusa e ad altre Forze di Polizia. Le indagini sono scattate ai seguito dell’intercettazione di uno dei soliti barconi a largo nelle coste libiche, in acque internazionali. A bordo vi erano 319 immigrati, che sono stati poi trasportati con la nave militare al porto di Augusta. Qui gli investigatori hanno sottoposto a identificazione tutti i migranti sbarcati molti dei quali sono stati sottoposti a interrogatorio. Dal loro racconto è emerso che a mettersi al timone del barcone e a darsi il cambio sarebbero stati proprio i due indagati, per i quali è scattato il fermo di indiziato di delitto. Devono adesso rispondere del reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*