Home / Primo Piano / Avola, controlli a tappeto dei carabinieri

Avola, controlli a tappeto dei carabinieri

Continua senza sosta l’attività svolta dai Carabinieri della provincia di Siracusa, su disposizione del Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso, finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e, di conseguenza, il loro consumo.

I Carabinieri hanno attenzionato il territorio del comune di Avola. Dopo la recente operazione “notte bianca” nell’ambito della quale i Carabinieri della Compagnia di Noto hanno dato esecuzione a 14 provvedimenti cautelari emessi dal Gip di Siracusa su richiesta della locale Procura della Repubblica per i reati di detenzione e spaccio in concorso di sostanze stupefacenti, numerose sono state le ulteriori segnalazioni di diversi cittadini che hanno riferito di insoliti via vai di persone in determinate zone del paese. I Carabinieri, pertanto, hanno organizzato un mirato servizio impiegando, in sinergia tra di loro, militari in uniforme e personale in abiti civili, ponendo in essere una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti.

In particolare, nel corso del primo pomeriggio i militari dell’Aliquota Operativa del NORM della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Giuseppe Bianca, avolese di 53 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. In particolare, nell’ambito della quotidiana attività info-investigativa finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati, i militari apprendevano di un insolito via vai di giovani dall’abitazione dell’arrestato. I Carabinieri, pertanto, decidevano di procedere a perquisizione domiciliare presso l’abitazione in questione conclusasi con esito positivo: su un pensile della cucina venivano rinvenute 4 dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina, nonché tutto l’occorrente per suddividere la sostanza e confezionarla in dosi.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso. Condotto in caserma, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.

L'avolese Giuseppe Bianca

L’avolese Giuseppe Bianca

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*