Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Avola, turista ferito salvato dalla Guardia di finanza a Cavagrande

Avola, turista ferito salvato dalla Guardia di finanza a Cavagrande

I militari della stazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi (SAGF), allertati dalla Centrale Operativa del 118, sono intervenuti nel primo pomeriggio di ieri per il recupero di un turista, un francese di 47 anni, infortunatosi a causa di una caduta lungo un sentiero che conduce ai Laghetti della Riserva Naturale di Cavagrande, in territorio di Cassibile (SR).

L’uomo, che presentava una sospetta frattura alla caviglia destra, veniva raggiunto in breve tempo dalle squadre di soccorso alla fine di un percorso scosceso, prima dell’avvicinarsi di un violento temporale. L’infortunato, dopo essere stato immobilizzato, è stato trasportato dai militari del S.A.G.F. mediante una barella portantina “titan-basket” lungo una discesa verso valle, fino ad una piazzola fuori campo, attraverso un percorso particolarmente impervio e tortuoso, dove è stato affidato ai sanitari del SUES 118 che giunti sul posto disponevano il trasporto del paziente in elicottero presso l’Ospedale Cannizzaro di Catania.

Alle operazioni partecipavano i Vigili del Fuoco di Noto e gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS della stazione di Etna Sud e di Etna Nord, forze che da sempre operano in sinergia nei soccorsi con le Fiamme Gialle di Nicolosi.

L’episodio di ieri è l’ennesima riprova della necessità, in occasione di escursioni su terreni accidentati, di adottare ogni utile precauzione e idonee attrezzature onde evitare che una piacevole gita fuori porta si tramuti in una spiacevole circostanza.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*