Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Benefici legge amianto: lunedì scatta il sit-in all’Inps di SiracusaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Benefici legge amianto: lunedì scatta il sit-in all’Inps di Siracusa
L'audizione dell'avv. Bonanni in sede di commissione Lavoro della Camera.

Benefici legge amianto: lunedì scatta il sit-in all’Inps di Siracusa

La commissione lavoro della Camera ha sentito il presidente dell’Ona, Bonanni, sul problema della tutela delle vittime dell’amianto con particolare riferimento al caso polo petrolchimico di Priolo. Ha chiesto un atto di indirizzo al Ministro del Lavoro. Nel frattempo la mobilitazione prosegue anche sui territori.

Da lunedì fino a venerdì della prossima settimana, si terranno davanti alla sede Inps di Siracusa, dei sit in giornalieri. Partecipano all’iniziativa i lavoratori Siteco, Ims e IS.

Una recente sentenza ha riconosciuto i benefici previdenziali per esposizione al rischio amianto a dieci lavoratori, precedente fondamentale per permettere a tutte le migliaia di lavoratori di poter agire per ottenere l’accredito delle maggiorazioni contributive.

Sono registrati solo nei distretti di Siracusa, Priolo, Melilli e Augusta più di 25mila lavoratori esposti ad amianto e ad altri cancerogeni. «È fondamentale la mobilitazione – dice l’avv. Bonanni – per ottenere l’accredito delle maggiorazioni amianto ai fini del prepensionamento e dell’aumento della pensione. L’ONA è in prima linea per tutelare i lavoratori da sempre e così continuerà a essere fino al giorno in cui riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo».

L’iniziativa è sostenuta dal Sindaco di Priolo, Pippo Gianni, membro del comitato tecnico scientifico Ona: «I lavoratori e gli ex lavoratori esposti ad amianto debbono avere il riconoscimento dei loro diritti, primi tra tutti il prepensionamento. Altrettanto importante è l’istituzione del centro di riferimento regionale per la cura delle patologie asbesto correlate presso l’ospedale Muscatello di Augusta».

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube