Notizie RegionaliPrimo Piano

Botti di Capodanno, due licatesi perdono la mano

Nonostante il lockdown e le ristrettezze dovute alle misure di contenimento del Covid, non sono mancati i botti di Capodanno. E non sono nemmeno mancate le conseguenze fisiche per i botti. I danni maggiori si sono registrati a Licata, dove un ventenne e un sessantenne, hanno entrambi perso una mano a causa dei botti di fine anno. Il sessantenne è ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale «San Giacomo d’Altopasso» a Licata. Il giovane è stato invece trasferito, già durante la notte, al «San Giovanni di Dio» di Agrigento. Nessuno dei due è in pericolo di vita.

Sono in corso gli accertamenti da parte delle forze dell’ordine per ricostruire gli incidenti che si sono verificati prima della mezzanotte. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *