Home / Se te lo fossi perso / Sport / Canoa polo, Corrado Musso convocato in nazionale

Canoa polo, Corrado Musso convocato in nazionale

Sono partite le tre rappresentative italiane che dal 23 al 28 settembre, nelle acque di Thury Harcourt si contenderanno il titolo iridato di canoa polo. La delegazione tricolore della canoa polo torna nelle acque della Normandia per vivere l’avventura mondiale: in acqua vedremo l’under 21 maschile guidata da Pierpaolo Arganese, la senior femminile di Giacomo Amelotti e la squadra azzurra senior di Rodolfo Vastola; team che lo scorso anno ha conquistato un bronzo ai World Games di Cali ed un argento agli Europei di Poznan. Dopo un intenso campionato italiano che ha visto gli azzurri lottare tra loro con i rispettivi club alla conquista del titolo italiano, da oggi i polisti tornano in acqua non più da avversari ma da compagni di squadra, uniti sotto l’azzurro delle loro canoe, coadiuvati dal team leader Fabiano Roma. Più di 600 atleti provenienti da tutto il mondo si sfideranno a suon di goal per conquistare l’oro iridato e salire sul tetto del mondo all’interno dello spettacolare impianto francese situato nella valle Traspy, già protagonista dell’Europeo 2007: un bacino con quattro campi da gioco immersi in 15 etti di verde accoglieranno la delegazione italiana affiancata dai tre arbitri DAC Pelli, Donzelli e Zannoni, simbolo dell’eccellenza italiana “fuori dall’acqua”. Nei mondiali di Poznan del 2012 la nazionale senior azzurra con il 3-0 sulla Danimarca conquistò il quinto posto che gli valse la qualificazione ai World Games. Risultato che invece sfuggì alle ragazze che tornarono a casa con un sesto posto, battute per 3-0 dalla Francia. Gli under 21 azzurri chiusero, invece, in ottava posizione. Gli azzurrini sono inseriti nel gruppo A con Francia, Polonia e Sud Africa. Un girone che vede la Francia iridata un avversario molto difficile per i nostri giovanissimi. Esordio mercoledì alle 11,20 contro il Sud Africa, per proseguire poi alle 17,45 contro i transalpini padroni di casa.
Una squadra un po’ inesperta in campo internazionale, con molti nuovi innesti e tanta voglia di far bene. Protagonisti in acqua il veterano Corrado Musso (KST Siracusa), i tre bacolesi Ciro Lucci, Fabrizio Massa e Andrea Silvio Costagliola (CC Napoli), l’isolano Giacomo Fanti (SC Ichnusa), i nuovi innesti Daniele Gaggero (Arci Borgata Marinara) e Giovanni Galli (CC Firenze) e, a guidare il gruppo, ci sarà il romano-amalfitano Enrico Siani (CC Mariner). Piccoli grandi campioni crescono in ambito nazionale sportivo di canoa polo portando in alto i colori della provincia di Siracusa, adesso i mondiali di Francia attendono Corrado Musso con la certezza che saprà onorare la massima competizione Mondiale dopo lo strepitoso e meritato successo con la KST di Siracusa che ha regalato forti e spettacolari emozioni nelle acque siracusane. Un’indimenticabile e meritato scudetto per Corrado Musso, che ora si appresta ad affrontare questa avventura in un team che parla fortemente siracusano.Infatti ricordiamo che il coach della Nazionale under 21 è Pierpaolo Arganese, allenatore che qualche settimana addietro si è aggiudicato il Titolo di campione d’Italia con la KST Siracusa, e che già in primavera aveva provato nel ritiro azzurro di Bacoli diversi atleti in vista dei campionati del mondo a squadre. Tornando a Corrado Musso, neo campione d’Italia, farà parte di questo gruppo ma già da qualche anno  nel giro della Nazionale. In verità la  KST Siracusa ha sempre fornito talenti per la nazionale maggiore e quella under 21, confermandosi società ricca di atleti di caraura importante. Dal canto suo Corrado Musso è pronto per spiccare il salto anche nella nazionale maggiore ma lui modesto come sempre ha dichiarato: “Al momento mi gusto il mio titolo di campione d’Italia e la mia ultima partecipazione (per raggiunti limiti di età nella Nazionale under 21) certo di dare tutto il mio contributo per la causa della Nazionale azzurra. Abbiamo la fortuna di avere un mister veramente  eccezzionale sia dal lato umano che tecnico e faremo di tutto per ben figurare a quella che è la massima vetrina mondiale della Canoa Polo con il pensiero alla nostra Italia ed alla nostra terra e Città di siracusa”. Corrado Musso aveva già ben impressionato nelle fasi di
qualificazione ai mondiali e nell’ultimo raduno azzurro, svoltosi a Bacoli nel mese di Giugno, aveva fatto una promessa: ” Facciamo bene e daremo il massimo nel club KST Siracusa e poi penseremo alla Nazionale. Promessa mantenuta con ben oltre ogni aspettativa “. Ricordiamo le altre squadre del girone: Sudafrica, Francia e Polonia. “Passano solo le prime due – queste le dichiarazioni di mister Arganese- dobbiamo fare bene. Il mio obiettivo è chiudere tra le prime quattro, molto dipenderà da come ci piazzeremo nel girone”.
E.V.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*