Home / SE TE LO FOSSI PERSO / Cronaca / Caso Siracusa, per l’ex pm Longo il Csm ha disposto la sospensione cautelare delle funzioni e dello stipendio
Il magistrato Giancarlo Longo

Caso Siracusa, per l’ex pm Longo il Csm ha disposto la sospensione cautelare delle funzioni e dello stipendio

E’ ancora il Caso Siracusa a tenere banco nella cronaca. La Sezione disciplinare del Csm ha disposto la sospensione cautelare dalle funzioni e dallo stipendio dell’ex pm di Siracusa Giancarlo Longo, arrestato il 7 febbraio con l’accusa di associazione a delinquere, falso e corruzione. Il provvedimento era stato chiesto dal Pg della Cassazione Riccardo Fuzio ed è obbligatorio nel caso di arresto di un magistrato.
L’ex pm Giancarlo Longo, alcuni mesi fa è stato trasferito in prevenzione al tribunale civile di Napoli, accusato di aver pilotato fascicoli di indagine per favorire i clienti di due avvocati siracusani, Piero Amara e Giuseppe Calafiore, anche loro arrestati. In cambio, secondo la Procura di Messina, avrebbe ottenuto soldi, favori e regali. Lo stesso provvedimento della Sezione disciplinare ha anche disposto il collocamento fuori dal ruolo organico dell’ex pm.

C.A.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube