Google+
Ultime Notizie

Cassibile, rimossa la baraccopoli al Borgo antico

A distanza di una settimana dal sit-in di protesta spontaneo di un folto gruppo di residenti, sono state eseguite le operazioni di smantellamento della baraccopoli a Cassibile. Le numerose baracche costruite nelle campagne a ridosso del borgo antico, sono state demolite. Un intervento del comune capoluogo che era stato promesso una settimana fa dal sindaco Francesco Italia, che era intervenuto per tranquillizzare i cassibilesi, preoccupati per la presenza di numerosi lavoratori stagionali, che hanno trovato alloggi di fortuna tra le campagne a due passi dal centro abitato.
Con il messaggio “Mai più baraccopoli”, il sindaco Francesco Italia e l’assessore Rita Gentile hanno attivato le squadre per la demolizione delle baracche cooptando l’organizzazione umanitaria Intersos. “Nessun essere umano merita di vivere in queste condizioni”, ha commentato il primo cittadino nell’esprimere soddisfazione per l’intervento a Cassibile. “Dopo il campo abusivo dei Pantanelli – dice il primo cittadino – la legalità e il rispetto dell’umanità ritornano a far luce anche alla comunità di Cassibile”.
“Ci voleva una nostra azione di protesta per fare intervenire l’amministrazione comunale”, ha commentato l’ex presidente della circoscrizione, Paolo Romano, che sulla vicenda della baraccopoli aveva fatto intervenire anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. La spinta alla rimozione delle baracche è venuta sempre la scorsa settimana quando un uomo di colore è stato fermato dai carabinieri mentre passeggiava nudo per la via Nazionale. Insieme con altri precedenti episodi di violenze e di schiamazzi, ha spinto i cassibilesi a scendere in strada e a manifestare il proprio disagio. Già nei giorni successivi una parte delle centinaia di lavoratori stagionali aveva lasciato le baracche per trovare altre soluzioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*