Google+
Ultime Notizie

“Centomila Artisti per il Cambiamento”, 26-27 settembre, Siracusa, grande successo per l’evento artistico mondiale

Due serata ad alto indice di bellezza artistica per un evento d’eccellenza hanno ridato calore umano e speranza alla città di Siracusa, che ha ospitato la manifestazione, e all’Italia intera, facente parte di un circuito simultaneo, in cui l’arte viene sublimata contemporaneamente in tutto il mondo. Si sono radunati a Siracusa un gran numero di artisti per regalare agli uditori momenti di alta cultura, tentando di ridare centralità ed il meritato valore a tutto quel novero di espressioni artistiche, poesia, prosa, teatro, pittura, scultura, musica, canto, ballo, fotografia, cinema, ecc., spesso trascurate nel caos dei giorni quotidiani, ammantati di nebbia e di virtuale qualunquismo.
Nel rispetto delle norme anti Covid, si è tentato, con grande successo, di ridare sprazzi di luce e di gioia agli intervenuti all’Urban Center, in Via Nino Bixio 1, a Siracusa, nelle due giornate d’arte, il 26 ed il 27 settembre 2020, h17:30 – 20:30, attraverso la presentazione di numerosi artisti italiani selezionati e delle loro stupende opere e con la meraviglia di ogni maestro e del proprio bagaglio di straordinarietà in una kermesse di talenti unica nel suo genere. Una vetrina di artisti, che hanno portato al pubblico presente una ventata di speranza e di magia in un momento sociale asettico e di dilagante assenza di valori, in cui la disgregazione dei rapporti umani la fa da padrona in un mondo sempre più costituito da estremismi, oppresso da uno sfrenato tecnicistico e da un dominante virtuale.
L’evento internazionale «Centomila Artisti per il Cambiamento» conferma il ruolo della città di Siracusa a capitale culturale internazionale. La manifestazione “Centomila Artisti per il Cambiamento” è un evento mondiale, che ha come scopo la cultura della Pace attraverso il trionfo ed il dominio di tutte le Arti. Il progetto mondiale è nato da esigenze ineludibili: contrastare il trionfo dei disvalori e ridare dignità alla purezza delle Arti, che elevano l’Uomo.
Nato in California, nel 2011, con il nome di «100Thousand Poets for Change», il movimento artistico-letterario NO PROFIT, promosso da Michael Rothenberg e Terri Carrion, ha fino ad ora interessato e coinvolto 115 Nazioni nei 5 Continenti, allo scopo di promuovere la costruzione di un mondo migliore per mezzo di una minuziosa sensibilizzazione verso tutte le espressioni di Bellezza, tendendo al cambiamento sociale ed ambientale come risposta e soluzione all’odierna crisi storica. E’ una grande sfida quella di tentare la riqualificazione del mondo attraverso lo strumento dell’Arte, che non possiede armi materiche se non quelle delle produzioni artistiche degli autori, che esprimono e donano agli altri il contenuto del proprio mondo interiore, legato alla spiritualità ed all’aspetto metafisico dell’essenza umana, che dissolve le brutture ed eleva l’animo, ridando gioia al cuore martoriato. La Stanford University si adopera archiviando tutta la documentazione e le varie registrazioni audiovisive degli eventi che, da allora, vengono attuati ogni anno, simultaneamente in tutto il mondo, nel corso dell’ultimo sabato del mese di settembre. Il movimento artistico/letterario 100TPC ha finalità di pace e sostenibilità, che riguardano e si connettono con l’ambito ambientale, economico e sociale, uguali in tutto il mondo, anche se gli organizzatori locali hanno libera facoltà di decidere, di volta in volta, come orientare i propri interventi. L’organizzazione a Siracusa, da tre anni, è a cura di Ella Ciulla, personaggio eclettico e di grande spessore culturale, che ha saputo conciliare in modo armonico la presenza di numerosi artisti locali e nazionali nelle due giornate aretusee, che si sono dati appuntamento a Siracusa per esprimere il meglio ed al meglio il linguaggio della propria arte, dando mostra di sé con colori, suoni, parole, voci, gesti, segni, movenze, luci, forme, idee per cambiare il mondo e per migliorare l’attuale società, deliziando l’interessato pubblico presente. Il collettivo artistico, coordinato dalla poetessa Ella Ciulla, ha infatti presentato, quest’anno, un nutrito gruppo di artisti, provenienti da ogni regione d’Italia, in rappresentanza di Poesia, Pittura, Fotografia, Musica, Canto, Danza e Recitazione.
L’evento curato da Ella Ciulla è un’occasione di spettacolo ed intrattenimento culturale per promuovere l’Arte in ogni sua forma. Un importante strumento di crescita e di promozione socio-culturale della comunità artistica italiana, che entra a pieno titolo in una rete internazionale di cooperazione culturale con conseguente valorizzazione, sviluppo e promozione territoriale. Nelle due serate si sono esibiti poeti, scrittori, cantanti, ballerini, musicisti, attori, pittori, ecc., che hanno dato vita a due momenti di alto valore artistico culturale ed ha declamato diverse poesie di autori partecipanti alla manifestazione e recitato un toccante monologo sulla dipendenza da droga l’attrice siracusana d’adozione, Lalla Bruschi.
I due steps sono stati patrocinati da alcune prestigiose realtà culturali ed imprenditoriali locali, offrendo omaggi agli artisti, sostenendo quanti operano contro le discriminazioni di ogni genere e contro una società spesso vuota di valori. La comunità artistica italiana si autofinanzia per promuovere gli interscambi culturali e per diffondere un messaggio volto alla valorizzazione del gusto estetico principalmente tra i giovani. Gli artisti, membri della comunità italiana, si fanno promotori essi stessi di numerosi interventi culturali all’interno dei territori di appartenenza e spontanee nascono collaborazioni su tutto il territorio nazionale.
Maria Luisa Vanacore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*