Home / Se te lo fossi perso / Politica / Centro destra, cabina di regia per scegliere il candidato sindaco
Nella foto da sinistra: Pier Francesco Rizza (Evoluzione Civica) Gaetano Penna (Evoluzione civica) Edy Bandiera (Forza Italia) Francesco Finocchiaro (Riva Destra) Aldo Ganci (Azione Nazionale) Lele Scollo (Azione Nazionale) Maria Latella (Azione Nazionale) Giovanni Magro (Federazione Popolare)  

Centro destra, cabina di regia per scegliere il candidato sindaco

Una cabina di regia deciderà il modo con cui scegliere il candidato unico a sindaco di Siracusa per il centro destra. La decisione è stata assunta ieri sera al termine dell’affollata riunione dei rappresentanti dei partiti e dei movimenti che si riconoscono nel centro destra. Si è discusso delle amministrative del 10 giugno e sulla scelta da operare per evitare di avere molti candidati a sindaco con il rischio di stringere poco o nulla.

Alla riunione di ieri hanno partecipato, tra gli altri, i quattro candidati a sindaco, Ciccio Midolo (Lega), Enzo Vinciullo, Massimo Milazzo ed Ezechia Paolo Reale. Al tavolo della sede di via Arno erano presenti Edy Bandiera, Giovanni Bellucci e Stefania Prestigiacomo per Forza Italia, Fratelli Pippo Napoli e Paolo Cavallaro per Fratelli d’Italia, l’avv. Aldo Ganci per il Movimento nazionale sovranista, il presidente del Siracusa calcio Gaetano Cutrufo, e l’ex parlamentare regionale Mario Bonomo per la lista “Amo Siracusa” Concetto La Bianca, Marco Mastriani, Damiano De Simone, Ferdinando Messina, Carola Parano per l’Udc, gli ex deputati Giancarlo Confalone, Rino Piscitello e Mario Impelluso.

Dopo gli interventi di Bandiera, Ganci, Mastriani, Napoli, Vinciullo, Reale è stato deciso di costituire una sorta di cabina di regia (a cui vi partecipano un rappresentante per ogni movimento) che si riunisce domani pomeriggio nella sede di Forza Italia per arrivare entro 48 ore a una soluzione condivisa. Una riunione più ristretta che servirà a dare indicazioni utili a scegliere il candidato unico del centro destra. Una delle proposte, già avanzate in sede di discussione, la possibilità delle primarie. “Facciamo un passo indietro tutti- dice l’avv. Ganci – e imponiamoci grande umiltà se ci interessa la sorte della città”.  Anche Piscitello si è detto favorevole alle primarie, visto che i tempi ci sono per individuare la candidatura unitaria.

Unico assente alla riunione è stato Fabio Granata che ha già più volte annunciato la propria candidatura a sindaco a prescindere da ciò che faranno i leader dei movimenti del centro destra. La sua assenza si è fatta notare al pari dei manifesti giganti che sono affissi per la città.

Intanto, la lista “Amo Siracusa” di Cutrufo e Bonomo sosterrà il candidato a sindaco Paolo Ezechia Reale. La decisione è stata assunta alla luce delle molte convergenze tra il programma della lista civica e quella del candidato a sindaco e condivisa dai candidati della lista. Dalla necessità di lavorare per la realizzazione di un nuovo ospedale provinciale, alla piena fruibilità del porto con la programmazione di un vero rilancio e la creazione di un water front che consenta di sfruttare il bacino naturale soprattutto nelle zone che attualmente sono sottoutilizzate quando non completamente abbandonate; e ancora la visione delle periferie che hanno bisogno della massima attenzione da parte dell’amministrazione da Cassibile a Belvedere passando per Fontane Bianche, Arenella e Fanusa.

Concetto Alota

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube