Home / Se te lo fossi perso / Comune di Melilli, Servizio Asacom, le precisazioni del Sindaco Carta

Comune di Melilli, Servizio Asacom, le precisazioni del Sindaco Carta

n merito alla sconnessa dichiarazione di alcuni esponenti dell’opposizione in Consiglio Comunale, il Sindaco di Melilli, Giuseppe Carta, ristabilisce la verità dei fatti.
Vorrei ricordare ai Consiglieri Comunali più distratti che utilizzare il MEPA, mercato elettronico della pubblica amministrazione, sorteggiare i soggetti e affidare i servizi in rotazione sono tutti passaggi richiesti dalla legge”. “Questa Amministrazione, in discontinuità con quanto avvenuto in passato, non andrà mai contro le regole e in difformità con quanto previsto dal Codice degli Appalti, come stabilito con preciso indirizzo politico dal Consiglio Comunale di Melilli” “Inoltre, vorrei far notare ai Consiglieri distratti, che questo procedimento nulla ha a che fare con l’accreditamento distrettuale in quanto i fondi economici sono solo comunali”.
“L’attacco nei miei confronti – prosegue il Sindaco Carta – suona dunque strumentale e completamente sconnesso dalla realtà dei fatti”. “Invito l’opposizione a prestare maggiore attenzione prima di lanciarsi in dichiarazioni superficiali e scorrette”. “Appare evidente come iniziative di questo tipo oltre a disinformare e allarmare i cittadini, non trovano riscontro nemmeno in tutto il gruppo di opposizione, dato che non capiamo perché il Consigliere Miceli non ha firmato il comunicato d’accusa e addirittura il Consigliere Pierfrancesco Scollo ha voluto precisare di essere stato inserito tra i firmatari senza essere stato avvertito”. “Colgo l’occasione per rinnovare la mia fiducia negli uffici comunali, e ringraziare la dottoressa Laganà e l’Assessore alle politiche sociali, Arcangela Albanese per aver ridato dignità e legalità ad un servizio affidato in proroga per troppi anni”.
“Tengo a precisare – conclude il Sindaco Carta – che come già comunicato in precedenza, il servizio Asacom verrà sospeso solo per un giorno e che riprenderà normalmente a partire da martedì 20 aprile”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube