Google+

Continuano i controlli emergenza coronavirus: Priolo sorpreso mentre passeggiava, chiusa paninoteca a Solarino

Continuano senza sosta i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti nella difficile congiuntura sanitaria, ed anche nella giornata di ieri diverse sono state le violazioni riscontrate.
Di seguito i casi più evidenti:
a Solarino è stata riscontrata l’apertura di una panineria in violazione alle disposizioni emanate per l’emergenza sanitaria. La titolare è stata sanzionata per l’apertura in titolo; l’attività commerciale è stata immediatamente fatta chiudere ed è stata inoltrata proposta di sospensione alla Prefettura di Siracusa;
a Siracusa si sono rilevate varie situazioni di persone uscite di casa senza alcuna reale necessità e due di esse, controllate a bordo di un’auto, hanno riferito di essere di ritorno da casa di un loro amico dove avevano cenato;
nella frazione di Cassibile diversi soggetti sono stati trovati mentre circolavano per le vie cittadine al solo scopo di fare una passeggiata, alcuni provenienti anche da altri comuni;
a Priolo Gargallo un soggetto è stato sorpreso mentre effettuava una passeggiata in tarda serata per le vie della cittadina;
a Carlentini 4 persone sono state sanzionate perché circolavano senza motivo valido: due erano a bordo di un’autovettura provenienti da altro comune, mentre una coppia ha dichiarato di essere sulla strada di casa, di ritorno da una visita di cortesia ad un congiunto;
a Sortino un uomo è stato sorpreso a circolare a bordo della sua auto senza alcuna necessità;
ad Augusta nell’arco della giornata sono stati sanzionati 3 soggetti: un uomo e una donna trovati per strada mentre dialogavano tra loro; un altro soggetto è stato invece sorpreso mentre a bordo della sua auto tornava dall’abitazione di un congiunto, dove si era recato per consumare la cena;
a Melilli un soggetto controllato a bordo della sua auto fuori dal comune di residenza, ha dichiarato di essersi recato in paese a fare acquisti;
a Noto, Palazzolo Acreide, Portopalo di Capo Passero e Rosolini, sono stati controllati e sanzionati alcuni soggetti che circolavano in auto senza alcuna rilevante necessità.
I Carabinieri, quotidianamente impegnati nel garantire la corretta osservanza delle misure di contenimento rammentano che è stato fatto divieto a tutti di circolare se non per “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e che le nuove disposizioni di legge prevedono per i contravventori sanzioni da € 400,00 a € 3000,00, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*