Google+
Una fase di Siracusa-Pozzallo

Coppa Italia, il Siracusa batte il Pozzallo e vola agli Ottavi

Il Siracusa vince nel ritorno contro il Pozzallo e passa il turno dei sedicesimi di Coppa Italia. C’era molta curiosità tra i tifosi per vedere all’opera il Siracusa che dovrà affrontare l’inedito campionato di Promozione. Allo stadio Scrofani Sallustro di Palazzolo, campo per destinazione dopo la dichiarazione di inagibilità del De Simone. E in tribuna a seguire gli azzurri c’erano non meno di 300 persone, tra questi un gruppo di sostenitori avversari, oltre al presidente Cutrufo, il direttore generale Simona Marletta e Antonello Laneri. La partita è valevole come sedicesimi di finale di coppa Promozione. All’andata era finita 0-0. Il Siracusa si è schierato con Saitta tra i pali, gli under Musso e Rapicavoli esterni bassi, Orefice e Costa difensori centrali, a centrocampo Napoli, Alfieri e Martines, Napoli e Frittitta gli esterni con Giannaula punta centrale. Più esperta la formazione ospite con Fornoni in porta, Ricca e Bennardo i difensori centralòi, Maltese e Iabichella gli esterni bassi, a centrocampo Fusca, Coppa e Filicetti, in attacco Cappello, Implatini e Porto.
Parte bene il Pozzallo con l’ex azzurro Gianluca Filicetti in cabina di regia e in avanti un attaccante di razza come Implatini. E’ proprio il fantasista del Pozzallo ad impegnare il portiere del Siracusa Saitta con una punizione velenosa dal limite dell0’area di rigore. Poi è il Siracusa che sciupa diverse occasioni, la più clamorosa delle quali su un tiro di Frittitta in area di rigore.
Il primo tempo si è chiuso con il Siracusa in vantaggio 2-1. La squadra allenata da Marco Scifo è passata in vantaggio al 18’ con un’incornata di Giannaula (arriva dal Giarre e in passato ha indossato le casacche di Taormina, Megara Augusta e Atletico Catania), su cross dalla sinistra di Stefano Frittitta. Il 19enne attaccante azzurro ha raddoppiato al 41’ del primo tempo con un’azione personale insistita in area dopo che il portiere del Pozzallo, l’ex Massimo Fornoni, si era opposto a una prima conclusione dello stesso Guiannaula, imbeccato in area da Martines. Ma al 38’ aveva pareggiato il Pozzallo con un colpo di testa di Alex Porto che ha anticipato il pur alto centrale Orefice.
In apertura di ripresa gli avversari ragusani, allenati da Angelo Tasca, sono pervenuti nuovamente al pareggio con un gol di Mattia Bennardo. Ma il Siracusa è la squadra ceh sembra averne di più in questo periodo pre campionato ed ha creduto molto nella possibilità di portare a casa la partita. Fra i più attivi, Stefano Frittitta che all’86’ mette a segno la sua perla personale. Sulle ali dell’entusiasmo, proprio mentre il Pozzallo ha tentato in extremis di pervenire al pareggio, nel quinto minuto extra time uilo Siracusa ha arrotondato vincendo 4-2. Gli azzurri passano il turno e volano agli ottavi di finale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*