Home / News Covid19 / Covid-19. In Sicilia 480 nuovi positivi, 26 decessi e guariti 1.105. A Siracusa 50 casi

Covid-19. In Sicilia 480 nuovi positivi, 26 decessi e guariti 1.105. A Siracusa 50 casi

Covid-19. Nell’Isola si sono verificati 480 nuovi positivi su 24.774 tamponi processati e una incidenza di poco inferiore al 2,0% in attesa dell’avanzamento del piano vaccinale. Nella rete dei contagi nell’Isola nelle province: Palermo 176 casi, Catania 111, Messina 51, Siracusa 50, Caltanissetta 29, Ragusa 24, Agrigento 16, Enna 16 e Trapani 7.

Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.941. Gli attualmente positivi sono 33.004, con una diminuzione di altri 651 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1105. Negli ospedali tornano a diminuire i ricoveri e adesso sono 1.075, 40 in meno rispetto a ieri, e diminuiscono i ricoveri anche in terapia intensiva dove adesso sono 145, ovvero 9 meno rispetto a ieri.

Miglioramento i dati dei contagi e dei ricoveri: sono 707 gli attualmente positivi ogni 100 mila abitanti; 25% i posti letto occupati in area medica per i pazienti affetti da Covid e il 19% quelli in terapia intensiva.

Intanto si diffonde la preoccupazione varianti. L’indagine Iss per la rilevazione delle varianti verrà condotta, si legge nella circolare del ministero della Salute, su un totale di 1.058 campioni positivi a SarsCov2. Si considereranno 4 macro aree: Nord-Ovest, Nord-Est, Centro, Sud e Isole.

Il numero di campioni per ciascuna Regione PPAA è definito in base alla percentuale di casi notificati il 16/2/2021 sul totale di casi notificati nelle macro aree: 42 Abruzzo, 7 Basilicata, 11 Calabria, 95 Campania, 97 ER, 27 FVG, 123 Lazio, 22 Liguria, 167 Lombardia, 38 Marche, 1 Molise, 57 Bolzano, 20 Trento, 76 Piemonte, 58 Puglia, 6 Sardegna, 53 Sicilia, 61 Toscana, 32 Umbria, 1 Valle d’Aosta, 64 Veneto. La Sicilia è al l’undicesimo posto nel numero dei nuovi contagi giornalieri. La classifica vede in testa la provincia autonoma di Bolzano con il 4,15% e si chiude con la Calabria, ferma all’1,46%.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube