Home / Se te lo fossi perso / Covid-19, Inalterato il numero di contagi in Sicilia: Siracusa è la provincia con meno contagi

Covid-19, Inalterato il numero di contagi in Sicilia: Siracusa è la provincia con meno contagi

Covid-19. In Sicilia nelle ultime 24 ore sono 952 i nuovi. Crescono i positivi 14442 con un incremento di 878. I soggetti ricoverati sono 1084 sono, 962 in regime ordinario e 122 in terapia intensiva con un incremento di ulteriori cinque ricoveri. 13.358 si trovano in isolamento domiciliare.  I tamponi effettuati sono 8.106. Le nuove vittime Covid sono oggi 18 per un totale di 502 decessi. I guariti sono 56.

Sulla distribuzione dei contagi nell’Isola Palermo  torna in testa al contagio con 347 nuovi positivi in più, ma stavolta la seconda provincia per contagio è Ragusa con 115, Catania ne fa registrare 108;  Trapani sono 102;  a Messina 101; a Enna 66;  a Caltanissetta sono 54; Agrigento 44;  a Siracusa 15.

La Fondazione ANIA ha dichiarato che metterà a disposizione 35mila test sierologici per i Carabinieri da effettuare su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa in questi giorni coinvolge i militari dell’Arma della Sicilia, con gli screening che si sono già svolti dal 27 al 30 ottobre nella sede del Comando Interregionale Carabinieri “Culqualber” di Messina, per poi proseguire dal 2 al 6 novembre nella sede del Comando Legione Carabinieri “Sicilia” di Palermo.

La campagna di test sierologici fa parte di un progetto più ampio, portato avanti dal settore assicurativo per la sicurezza, la protezione e la ripartenza del Paese. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, infatti, molte imprese hanno ampliato le garanzie delle polizze per malattie inserendo indennità di ricovero anche in caso di autoisolamento, altre hanno esteso in maniera gratuita le coperture di interruzione attività determinate da pandemia e l’ANIA ha supportato, in sede legislativa, l’istituzione di un fondo di 2miliardi di euro a sostegno del ramo del credito commerciale a breve termine.

L’iniziativa si è già svolta in Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, Puglia, Sardegna, Trentino Alto Adige e Veneto. I prelievi si svolgono nelle caserme dell’Arma e, nelle prossime settimane, “Sicuri per la tua Sicurezza” proseguirà nelle altre regioni italiane e si concluderà entro l’autunno.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube