Google+

Destinati agli indigenti le arance di villa Reimann

“Villa Reimann, così come tutti i siracusani hanno potuto costatare, attraversa una fase di grande rinascita e rigenerazione non solo culturale. Un tassello prezioso di questo luogo dell’anima è rappresentato  dal giardino, che è un vero giardino botanico ed anche un importante agrumeto. Un agrumeto con i suoi prodotti sui quali oggi apponiamo un simbolico marchio di solidarietà, che abbiamo voluto mettere a disposizione delle famiglie più bisognose grazie alla collaborazione dei  volontari dell’associazione San Martino”.

Lo ha dichiarato l’assessore alla Cultura Fabio Granata, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della consegna simbolica degli agrumi di villa Reimann all’associazione San Martino.

“Il giardino botanico e l’agrumeto di Villa Reimann – ha detto l’assessore alle Attività produttive Fabio Moschella – costituiscono un patrimonio prezioso della nostra città. Abbiamo l’obbligo di preservare questo patrimonio, di farlo vivere, di manutenerlo come merita. Ha le caratteristiche di un luogo di interesse per botanici, appassionati, studenti, turisti. Ha quindi i requisiti per accogliere attività tematiche, culturali, ospitare un book shop, un punto ristoro e di meditazione a due passi dal Parco Archeologico”.

Erano presenti anche il presidente del Consorzio universitario “Archimede”, Silvano La Rosa, e il presidente dell’associazione San Martino di Tours, Giuseppe Agosta che ha dichiarato: “Siamo contenti di poter distribuire per il quinto anno consecutivo ai bisognosi, questi agrumi, che vengono utilizzati nei pranzi e nelle cene della mensa e  donati alle associazioni di volontariato e alle comunità parrocchiali. Un grazie all’Amministrazione che anche per quest’anno ha voluto renderci partecipi a questo bel gesto di solidarietà verso i più bisognosi”

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*