Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Detenevano 30 grammi di cocaina: in manette padre, figlia e genero

Detenevano 30 grammi di cocaina: in manette padre, figlia e genero

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Siracusa, impegnati in un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, nei pressi di via Marco Costanzo, tristemente nota come Bronx, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti,  Alan Modica,di 45 anni disoccupato siracusano e pregiudicato per reato analogo, Antonio Filippo Contavalle ,di 23 anni, disoccupato siracusano con precedenti di polizia e M.S., di 18 anni, disoccupata siracusana incensurata.

Per lo stesso reato inoltre è stato denunciato a piede libero V.M., 38enne siracusano disoccupato e pregiudicato. I Carabinieri infatti, a seguito di una accurata attività informativa, hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione in cui risiede Modica, nel corso della quale sono stati rinvenuti nell’armadio della camera da letto, 5 involucri contenenti marijuana del peso complessivo di 226 grammi, 105 dosi di cocaina, per un peso totale di 30 grammi, un involucro sigillato con cellophane e nastro adesivo, contenente un pezzo unico di cocaina pura del peso di 100 grammi, 3 panetti di hashish per un peso complessivo di 150 grammi, un involucro contenente 32 grammi di mannite, tipica sostanza da taglio, denaro contante pari a 6.984 euro divisi in 3 mazzette distinte, 2 bilancini di precisione ed un coltello a serramanico.

Il quantitativo di stupefacente sequestrato, destinato allo spaccio nella città di Siracusa, avrebbe fruttato nella vendita al dettaglio fra i 24 e i 25milia euro. Di fronte a tali segnali indicanti una fitta attività di spaccio, i militari dell’Arma hanno dichiarato in arresto i 2 uomini e la donna presente in casa, rispettivamente padre, figlia e compagno e li hanno condotti presso i locali della Compagnia di Siracusa per le formalità di rito. La Procura, valutate le singole posizioni ha disposto, in attesa del rito direttissimo, la detenzione domiciliare per Modica e la figlia, mentre la detenzione in carcere per Contavalle.

Sempre nel corso del pomeriggio di ieri i Carabinieri della Stazione di Belvedere, notando l’atteggiamento sospetto di un giovane siracusano che alla loro vista si era introdotto all’interno di un esercizio commerciale, hanno deciso di approfondire il controllo e di identificare il ragazzo. Nel frattempo C.C., 23enne siracusano e incensurato, aveva tentato di nascondersi all’interno del bagno del locale per evadere il controllo, ma è stato comunque individuato e perquisito. Negli indumenti intimi il giovane aveva ben occultati 113 grammi di sostanza di hashish, in parte già suddivisa in piccole dosi, pronta per lo spaccio. Il 23enne, è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e dopo aver espletato le formalità di rito presso i locali della Stazione Carabinieri di Belvedere, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Alan Modica

Antonio Contavalle

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube