Home / SE TE LO FOSSI PERSO / Cronaca / Donna trovata morta a Cavagrande: la Procura apre un’inchiesta

Donna trovata morta a Cavagrande: la Procura apre un’inchiesta

Avola. Per accertare le cause della morte della donna, scomparsa dalla sua abitazione di Avola alla vigilia di Ferragosto e il cui corpo privo di vita è stato ritrovato sabato pomeriggio in fondo ai laghetti di Cavagrande, la Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta. Il sostituto procuratore, Francesca Eva, titolare del fascicolo d’indagine, ha disposto l’esecuzione dell’autopsia sul corpo della vittima, A. G. di 45 anni. Il conferimento dell’incarico al medico legale avverrà domattina con il conseguente esame autoptico sul corpo della donna.

Il pubblico ministero Francesca Eva intende chiarire se il volo nel vuoto della donna sia stato un fatto volontario o causato da qualcos’altro. La donna aveva fatto perdere le proprie tracce nel pomeriggio del 14 agosto quando a bordo della sua auto si era allontanata dalla propria abitazione. Secondo quanto accertato dai poliziotti del commissariato di Avola, che insieme ai carabinieri hanno raccolto la denuncia di scomparsa da parte dei familiari, la donna aveva parcheggiato la vettura in un luogo di difficile accesso alla riserva, frequentata solo dagli appassionati di passeggiate per i sentieri. L’auto si trovava vicino a una cabina che alimenta l’acquedotto di Avola. Poi si sarebbe allontanata a piedi fino al costone a precipizio da dove poi è stramazzata. L’ultima telefonata effettuata è stata registrata alle ore 22,00 della vigilia di Ferragosto, poi il silenzio assoluto.

Le ricerche delle forze di polizia e dei volontari della protezione civile si sono concentrate in quella zona di Cavagrande, dove era stata avvistata l’automobile della donna, e si sono protratte fino a ieri pomeriggio quando, con l’ausilio di un elicottero, i poliziotti sono riusciti a individuare in fondo ai laghetti il corpo privo di vita della donna.

C.A.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube