Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Eccellenza, il Città di Siracusa vince e balza in testa alla classificaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Primo Piano / Eccellenza, il Città di Siracusa vince e balza in testa alla classifica

Eccellenza, il Città di Siracusa vince e balza in testa alla classifica

Città di Siracusa: Pandolfo, Petrullo (85’ Scirè), Orlando, Zappalà, Orefice, Pettinato, Grasso (68’ Montella), Arena, Contino (73’ Carbonaro), D’Agosta, Messina. A disposizione: Vitale, Mazzamuto, Napoli, Carpinteri. All. Anastasi.

Taormina: Scalia, Mammone (61’ Muscolino), Mancuso (85’ Catania), Ignazzitto (20’ Porchia), Filistad, Mastronardi, Corsaro, Fenech, Pasca, Parachi, Troppa. A disposizione: Mancari, Fichera, Viola, Merlino. All. De Cento.

Arbitro: Bonaccorso di Catania. Assistenti: Raineri-Marinaro di Palermo

Reti: 54’ Contino, 82’ Carbonaro

Successo interno per il Città di Siracusa che supera il Taormina e torna in vetta al campionato insieme ad altre cinque compagini. Azzurri avanti per gol fatti (migliore attacco del torneo) e subiti. La retroguardia aretusea, infatti, è la meno perforata del girone con appena tre gol incassati in nove gare. L’imbattibilità, adesso, è salita a sette gare consecutive. Numeri che la dicono lunga sull’ottimo inizio di stagione di Pettinato e compagni. Mister Anastasi deve fare a meno di Panatteri squalificato, Mascara e Liistro infortunati. Il tecnico si affida, così, a Pandolfo in porta, al solito terzetto difensivo composto da Zappalà, Orefice e Pettinato, agli esterni Orlando e Petrullo (prima da titolare per lui), ai centrali Arena e Messina con Grasso poco più avanti a giostrare con le punte D’Agosta e Contino. L’approccio alla gara è di quelli importanti. Il Siracusa spinge subito il piede sull’acceleratore. Al 10’ Contino viene atterrato in area per l’arbitro è tutto regolare. Al 15’ ancora Contino pericoloso. Di testa sfiora il vantaggio su cross di D’Agosta. Al 24’ Petrullo mette in mezzo con Grasso che ci prova di tacco. Al 26’ ancora Siracusa. Grasso da ottima posizione sfiora soltanto. Al 42’ il Taormina per la prima volta si fa vedere dalle parti di Pandolfo. La ripresa si apre sempre con l’ex Taormina Grasso che dopo una bellissima azione personale si fa beffare da Scalia. Il meritatissimo vantaggio giunge al 54’ con Contino che realizza su assist di D’Agosta. Gli azzurri continuano ad attaccare. Al 56’ Petrullo mette in mezzo Orlando manda di poco a lato. Al 72’ bella ripartenza Contino-D’Agosta-Petrullo. Al 75’ Taormina pericoloso su calcio piazzato. Poco dopo il neo entrato Carbonaro chiude il match grazie a Petrullo che gli consegna un pallone d’oro da spingere in rete. Nella circostanza è stato espulso l’allenatore ospite De Cento per proteste. Domenica gran sfida in quel di Vittoria con la squadra di casa appaiata in classifica a diciassette lunghezze.

Al termine del match a presentarsi in sala stampa sono il mister Anastasi e l’attaccante Contino autore del gol che ha sbloccato il match. “Oggi il nostro è stato un approccio importante alla partita – esordisce Anastasi – Questa è la mentalità che voglio dai miei per giocare a Siracusa e per rimanere nei piani alti della classifica”. Cinque le squadre appaiate in vetta. “Campionato equilibrato sin dall’inizio, non è il torneo che abbiamo vissuto lo scorso anno dove una squadra è andata via. Oggi comunque io mi sento diciotto punti in classifica. Battute a parte, vi posso garantire che il nostro Dg Finocchiaro per il Siracusa non dorme neanche la notte. Sta lavorando molto su questa questione e un plauso grande va proprio a lui”. Sui neoentrati. “Abbiamo una rosa di ventisette giocatori. Sono tutti importanti per noi. Ho avuto una grande risposta da Petrullo, da Paolo Messina, da Scirè quando è entrato. Ho visto la giusta mentalità, quella che serve per rimanere nei piani alti”. E domenica sarà Vittoria-Siracusa. “Non è una partita da ultima spiaggia. Va affrontata nel migliore dei modi ma il campionato è ancora molto lungo. Andremo a Vittoria consapevoli di essere una grande squadra. Ci prenderemo quindi tutte le responsabilità, positive o negative, del tipo di partita che faremo.

Gerlando Contino: “Avevamo sbagliato troppo sottoporta nel primo tempo. Per fortuna ad inizio ripresa siamo stati bravi a sbloccarla. Per noi è importante, guardando la classifica, avere continuità in questo campionato. Domenica andremo a Vittoria a giocarcela a viso aperto. Loro sono una buona squadra, di categoria, non sarà semplice ma noi faremo di tutto per portare punti importanti a casa”

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*