Google+
Ultime Notizie

Enzo Basso, il giornalista con la passione della verità e la libertà di stampa nel cuore

A pagina 2 di Centonove in edicola, Enzo Basso in mezza cartella non ha avuto difficoltà a chiarire la sua posizione circa l’inchiesta giudiziaria in cui è stato coinvolto della Procura di Messina alla quale va la massima fiducia incondizionata.

Ma una riflessione a freddo ci porta a capire il personaggio Enzo Basso, incapace di mettersi un euro in tasca e di spendere tutto quello che possiede per il suo giornale, e ora rimasto imbrigliato in una storia di soldi. Un numero uno del giornalismo siciliano, con la passione nel sangue; chi ha speso tutto nella sua vita per fare il giornalista senza se e senza ma. Un modello da copiare. Un personaggio d’altri tempi, che rimane nella parte dei buoni mentre i cattivi sono ancora in giro a fregare la collettività. In un’epoca che nega la verità incontrovertibile, esiste un’innegabile tendenza al camaleontismo nella categoria dei giornalisti, specchio di un paese di svelti a cambiar casacca, mentre Basso è rimasto sempre al proprio posto, rinunciando a privilegi e uno stipendio sicuro.

Di persone così ne avrete trovati pochi tra le pagine dei giornali. Soli con la loro coscienza e la loro professione nel sangue, per raccontare la cronaca di tutti i giorni e della società che si evolve, con gli occhi nudi sul mondo che gli sta intorno, senza che gli si annebbia la vista e senza abbuoni per alcuno. Maestri giornalisti che si nutrono con la propria scrittura, deposito di conoscenza e di fatti della Storia, guardiani dei luoghi, delle culture; quelli che dissotterrano le notizie nascoste e non si fermano mai di pensare alla prossima.

La prima cosa che deve contenere un articolo, mi ha sempre ripetuto, è la verità. Enzo Basso, è un servitore della verità, dell’onestà e credente ostinato della libertà di stampa. Tutto sarà chiarito.

Tutta la mia stima a Enzo Basso, amico sincero e collega prezioso, così come a tutta la redazione di Centonove.

Concetto Alota

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*