Google+

Ferla, si completa il consolidamento del centro

Sarà il Consorzio stabile Concordia di Agrigento, in forza di un ribasso del 36,7 per cento, a eseguire l’intervento di messa in sicurezza in contrada Macello, la parte più antica di Ferla, nel Siracusano. L’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, ha infatti espletato l’aggiudicazione efficace e nei prossimi giorni partiranno i lavori dell’importo di cinquecentomila euro nel suggestivo borgo medievale della Val di Noto, rinomata meta turistica per la sua via sacra, con ben cinque edifici religiosi nella stessa strada.

In quest’area, ricca di attività commerciali e strutture ricettive, si procederà al consolidamento iniziato nel 2009 e mai portato a termine per difficoltà di ordine burocratico. Ci troviamo, per l’esattezza, nel versante meridionale, con terrazzamenti a più livelli in conci di pietra locale e pareti rocciose.

Il progetto prevede una bonifica generale del costone – grazie a esperti rocciatori che procederanno con l’ispezione delle varie parti – l’asportazione della vegetazione, il disgaggio e la rimozione dei massi pericolanti. Alla chiodatura con barre in acciaio, infine, seguirà la posa di una rete in aderenza e con la sostituzione degli ancoraggi esistenti con tiranti attivi.

22 maggio 2020

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*