Google+
Ultime Notizie

FILLEA-CGIL: approvato bilancio preventivo 2020

Si è riunito oggi il direttivo provinciale della FILLEA-CGIL Siracusa, conclusosi con l’approvazione del bilancio preventivo 2020 e con la consegna, ai componenti, di un panettone che contribuisce alla battaglia dell’AIL di Siracusa ( Associazione Italiana contro le Leucemie) e del Suo Presidente, Tordonato. “Abbiamo voluto continuare nel segno della solidarietà e del sostegno all’AIL che, da oltre 50 anni, combatte per sostenere i malati e finanziare la ricerca. Un piccolo contributo, il nostro, per una grande battaglia, la loro” – dichiara Salvo Carnevale, segretario generale provinciale della FILLEA-CGIL di Siracusa.
“Ma è la nostra indole quella di trovare terreno di condivisione ideale e solidale con i battaglieri, proprio perchè lo siamo pure noi. Ed il 2020 sarà l’anno della battaglia delle battaglie. Sarà guerra senza quartiere ai furbetti del cantierino. Ancora più di prima.”- prosegue Carnevale
Il 30% (almeno) di evasione totale nel settore delle costruzioni significa che adesso, mentre stiamo dichiarando tutto questo, nella provincia di Siracusa un cantiere su 3 presenta gravi o gravissime irregolarità!
E allora, visto che i Comuni non sono in grado da soli, saremo noi a fare segnalazioni a tappeto e senza precedenti. Siamo pronti a un lavoro straordinario che siamo certi alzerà il livello di tensione, ma migliorerà ancor di più i miracoli che stiamo facendo per ridare dignità agli operai del settore più massacrato dalla crisi.
E lo stiamo facendo, e lo faremo, con ancora più vigore nonostante la quasi totale insensibilità al tema. Stiamo chiedendo di toccare i soldini delle imprese con esplicite richieste di sospensione o revoca delle concessione edilizia, in presenza di lavoro nero o sottopagato nei cantieri. E questa nostra battaglia può portare conseguenze alla nostra incolumità. In quel momento, se dovesse accadere una cosa del genere, rispediremo al mittente i falsi attestati di solidarietà di circostanza. Vogliamo condivisione e sostegno adesso su temi che toccano da vicino la questione della sicurezza e quindi gli infortuni sul lavoro ( che sono in aumento); la questione igienica e la questione contrattuale. Tre problematiche che danno il senso di quale sia l’attacco alla dignità degli operai edili.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*