PoliticaPrimo Piano

Il ministro Franceschini dispone un’indagine all’Inda

Il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha deciso di avviare una ‘urgente indagine ispettiva’.

Le inchieste che la procura della Repubblica ha portato avanti sulla gestione dell’Inda, hanno posto ombre sulla trasparenza e sulla regolarità, imponendo, a giudizio del parlamentare nazionale del pd, Pippo Zappulla, l’assunzione di forti e più rigorosi atti e iniziative politiche. Per mesi sulla gestione dell’Inda si sono addensati dubbi e veleni in un crescente clima di litigiosità e di incertezze  che certo non fanno bene all’immagine dell’Istituto”.

Il Ministero, con una articolata e approfondita risposta all’interrogazione di Zappulla, contenuta in otto pagine di ricostruzione e di valutazioni a firma del sottosegretario, nonché vice-ministro, Ilaria Borletti Buitoni, ha inteso, cogliere la necessità di una verifica assumendo la seguente decisione nella testuale formulazione finale “La Direzione Generale Spettacolo ha ritenuto richiedere al Ministero di avviare un’indagine ispettiva volta ad accertare, con riferimento ai fatti descritti,  se sussistono nella gestione dell’Inda gravi irregolarità tali da costituire i presupposti per lo scioglimento del Consiglio di Amministrazione o per l’adozione di eventuali altre iniziative. Conseguentemente , il Segretario Generale – Servizio Ispettorato del Ministero sta predisponendo gli atti necessari per l’avvio di una urgente indagine ispettiva”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *