Google+

Il vescovo sul raid alla sede scout di Noto: gesti di emulazione, ma non da sottovalutare.

Il vescovo di Noto, mons. Antonio Staglianò, interviene in merito al raid alla chiesa di Sant’Agata, sede scout, dove ignoti hanno tracciato sulle pareti con una vernice spray scritte antisemite, insulti e una svastica.

“Sicuramente sono segnali inquietanti – dichiara il Presule – ma che, nel contesto del territorio netino, non devono essere sovraccaricati di un significato che obiettivamente non hanno. A Noto non c’è la subcultura del razzismo e della xenofobia; c’è invece una predisposizione all’accoglienza, non solo per gli aspetti artistici e culturali, ma anche dal punto di vista umano”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*