Google+

Incendio lambisce la tenuta del sindaco di Palazzolo Acreide

Un vasto incendio nell’alta Valle dell’Anapo ha lambito diverse abitazioni mettendo a rischio anche la tenuta del sindaco di Palazzolo, Salvatore Gallo. L’allarme è scattato nella tarda serata di sabato quando per le vie del centro collinare siracusano erano in corso i festeggiamenti in onore di san Sebastiano. I vigili del fuoco del locale distaccamento, la Forestale con l’elicottero, e la protezione civile hanno impiegato l’intera nottata e parte della mattinata di ieri per domare le fiamme che hanno sfiorato un deposito di rottami, uno di bombole di gas, alcune abitazioni tra le quali quella del sindaco Gallo con annessi uliveto e stalla in cui si trovavano una cavalla e la sua puledra, per fortuna entrambe salve.
Il sindaco Gallo teme che dietro quest’incendio ci sia la mano di qualche malintenzionato che ha operato la sera della festa del santo protettore, e in una zona, vicino all’ex linea ferrata e futura pista ciclabile, in cui risiedo con la famiglia. A lui sembra ci sia più d’una coincidenza ed ha sporto denuncia contro ignoti visto che alcuni operatori dei vigili del fuoco ipotizzano che l’innesco possa essere avvenuto a ridosso della sua proprietà.
Già il 3 luglio ignoti malviventi sono entrati in azione con il furto di 10 chilometri di cavi di rame dalla linea elettrica che alimenta i due principali pozzi d’acqua di Palazzolo, quelli delle contrade Costa e Cava del Signore. Un furto che mise in ginocchio l’intera comunità palazzolese, rimasta per un giorno senz’acqua. In quella circostanza, il sindaco Gallo puntò il dito contro “delinquenti in guerra contro il Comune, che hanno consumato un grave atto di sabotaggio”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*