Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Incidente alla scorta di Crocetta al casello di Cassibile: tutti assolti

Incidente alla scorta di Crocetta al casello di Cassibile: tutti assolti

Non vi fu alcuna responsabilità dei funzionari del Consorzio autostrade siciliane e della ditta che ha eseguito i lavori nell’incidente in cui rimasero feriti tre uomini della scorta del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Il gup del tribunale di Siracusa, Giuseppe Tripi, ha emesso sentenza di non luogo a procedere nei confronti di Corrado Magro di 70 anni, funzionario del Cas e responsabile unico del procedimento, e di Vito Salemi di 60, dipendente della ditta che ha collocato la segnaletica, processati col rito abbreviato. Sentenza di non luogo a procedere perché i fatti non sussistono è stata emessa anche per il direttore dei lavori Gaspare Sceusa di 62 anni, e Angelo Arman di 69 anni, amministratore unico dell’impresa RC srl che ha eseguito i lavori. Gli imputati dovevano rispondere di attentato alla sicurezza dei trasporti ma lo stesso pm Davide Lucignani, aveva chiesto un verdetto di proscioglimento al quale si sono associati i legali difensori Lucia Randazzo, Francesca Belardo, Aldo Ganci, Salvatore Belfiore. Al processo figuravano parte offesa il governatore Crocetta e i ministeri dell’Interno e dei Trasporti.

L’incidente avvenne il 22 settembre 2013. Il governatore Crocetta si stava recando a una convention a Catania, quando, transitando per la barriera di Cassibile ancora oggi inattiva, l’auto ha sbandato impattando contro un pilone e i tre occupanti rimasero feriti.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*