Google+
Ultime Notizie

L’aeronautica spaziale fa tappa a Siracusa

ha avuto luogo la cerimonia di apertura del XXVII convegno nazionale della Associazione Italiana di Medicina Aeronautica e Spaziale (AIMAS), alla quale hanno presenziato il Prefetto di Siracusa Dott. Armando Gradone, il Questore di Siracusa Dott. Mario Caggegi e molte altre autorità militari e civili della provincia.

L’evento è stato aperto dal Vice-Sindaco di Siracusa Francesco Italia, che ha salutato autorità ed ospiti e dato il benvenuto, a nome della città e dell’amministrazione comunale, ai più di cento medici ed infermieri provenienti da tutta Italia, in buona parte ufficiali e sottufficiali dell’Aeronautica Militare, che parteciperanno ai lavori del convegno.

Ha preso quindi la parola il Generale Ispettore Capo Enrico Tomao, Presidente Nazionale dell’AIMAS, nonché Capo del Corpo Sanitario dell’Aeronautica Militare, il quale dopo i saluti ed i ringraziamenti di rito al sindaco ed alle autorità presenti, ha introdotto la serata elogiando Siracusa per la calorosa e generosa accoglienza, per poi spiegare come la medicina aero-spaziale sia una frontiera della scienza medica, le cui scoperte non restano limitate all’ambiente atmosferico o extra-atmosferico, ma hanno una diretta ricaduta anche nello sviluppo della medicina sociale.

Il Generale Tomao ha poi evidenziato come l’AIMAS, per quanto sia una associazione privata, è di fatto una costola dell’Aeronautica Militare, in quanto organizzazione leader a livello nazionale nel settore della medicina aerospaziale.

Proprio in virtù dello stretto legame esistente tra l’associazione e la Forza Armata, il Generale Tomao ha ceduto la parola al Generale di Squadra Aerea Gabriele Salvestroni, comandante del Comando Logistico dell’Aeronautica Militare, il quale dopo aver portato i saluti del Capo di Stato Maggiore, ha sottolineato l’importanza dello sviluppo scientifico nell’ambito della Forza Armata. Come da programma, la serata ha visto quindi l’intervento di Laura Mancuso D’Arrigo, vedova del noto aviatore e deltaplanista siciliano Angelo D’Arrigo, autore di numerosi record in campo aeronautico, la quale ha presentato il video “Donne in volo”, realizzato in collaborazione con National Geographic, alla quale ha fatto seguito l’intervento di Enrico Ascani, il quale ha offerto all’ampia platea una panoramica dei novantuno anni dell’Aeronautica Militare, attraverso la storia della famiglia Pezzi, alla quale appartenevano alcune figure cardine della Forza Armata dei primordi, tra i quali il pilota Mario Pezzi, autore nel 1938 del record di quota, ancora imbattuto, di 17.083 metri, raggiunto con un velivolo biplano ad elica, evento di grande rilevanza sul piano tecnico e della scienza aero-medica.

La cerimonia si è quindi conclusa con la premiazione dei vincitori del premio scientifico messo in palio dall’AIMAS, intitolato a “I Guidoniani”, destinato ai laureati in medicina, biologia, psicologia, fisica e chimica, autori di tesi su argomenti connessi con il mondo aeronautico.

Per il 2014, il primo premio è andato alla dottoressa in fisica Teresa Botti, dottoranda all’Università di Como e ricercatrice a tempo determinato del centro di ricerca dell’INAIL, la quale ha presentato uno studio dal titolo: “Caratteristiche di una cuffia dinamica in condizioni ipobariche”.

Il premio “I Guidoniani” relativo alla sezione “Controllo Traffico Aereo”, promosso dall’AIMAS in collaborazione con la Associazione Nazionale Assistenti e Controllori Navigazione Aerea (ANACNA), è stato conferito al dott. Pietro Aricò, ricercatore del dipartimento di fisiologia e farmacologia “Vittorio Espamer” dell’Università La Sapienza di Roma, il quale ha presentato un lavoro dal titolo: “Studio del carico mentale del Controllore del Traffico Aereo durante le fasi addestrative al simulatore”.

Il convegno, organizzato sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il supporto dell’Aeronautica Militare, si protrarrà fino al giorno 30 maggio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*