Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
L’architettura ai tempi del Coronavirus, bandito il Premio regionale e Nazionale In/Architettura 2020SiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / L’architettura ai tempi del Coronavirus, bandito il Premio regionale e Nazionale In/Architettura 2020

L’architettura ai tempi del Coronavirus, bandito il Premio regionale e Nazionale In/Architettura 2020


Nonostante il periododi stasi per l’obbligo di quarantena, l’Italia produttiva, l’Italia ingegnosa non si vuole arrendere e grazie ad una piattaforma creata ad hoc, anche quest’anno è stata bandita dall’istituto Nazionale di Architettura IN/ARCH, dall’Associazione Costruttori Edili ANCE, in collaborazione con Archilovers, l’edizione 2020 del premio In/Architettura con 20 Premi Regionali, assegnati in 9 eventi di premiazione locali, e Premi Nazionali assegnati dalla Giuria nazionale in una Cerimonia di Premiazione durante la Biennale di Architettura di Venezia.

I Premi saranno assegnati agli interventi (singolo edificio o complesso di edifici) di nuova costruzione/riqualificazione che presentino le seguenti caratteristiche: siano ubicati in Italia, siano terminati nell’arco temporale compreso tra il 2014 e il 2020; siano stati realizzati da soggetti italiani. “I nuovi Premi Sicilia In/Architettura 2020 rappresentano un’occasione per effettuare una ricognizione delle architetture di qualità realizzate in Sicilia e in Calabria negli ultimi anni, proseguendo la lunga tradizione dei premi In/Arch nati nel 1962 con una peculiarità unica in Italia: per la loro natura e la loro struttura i Premi In/Arch prima e i Premi In/Architettura oggi, hanno sempre affermato con chiarezza che la qualità di un’architettura non è circoscritta a questioni estetico-linguistiche, ma è l’esito di un processo complesso che coinvolge tutti i passaggi della filiera produttiva: domanda, esigenze, programma, norme, risorse, progetto, realizzazione, controllo, gestione, manutenzione”. Si legge nel comunicato diramato dagli organizzatori. “La giuria sarà così composta: Fabrizio Aimar (Politecnico di Torino), Andrea Bartoli (Fondatore Farm Cultural Park), Michele Cannatà (Cannatá & Fernandes Arquitectos, Porto), Ignazio Lutri (Presidente IN/ARCH Sicilia), Alessandro Melis (Curatore Padiglione Italia Biennale di Venezia, Direttore Cluster for Sustainable Cities -University of Portsmouth), Presidente o Delegato Ance, Presidente o Delegato Regione Siciliana, Francesco Trovato (Art director Lettera 22)”.Il bando lanciato a metà marzo si chiuderà il 18 maggio 2020, ma per tutte le informazioni relative alla partecipazione si consiglia di visitare il seguente sito:https://www.archilovers.com/contests/inarch2020

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube