Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Lavori completati in Contrada Fusco: risolti i problemi pregressi

Lavori completati in Contrada Fusco: risolti i problemi pregressi

Un lavoro impegnativo, in grado di risolvere un problema ultradecennale e che ha sì creato qualche piccola sofferenza dal punto di vista della viabilità, ma è fondamentale per la rete fognaria. Ecco, in poche parole, cos’è successo alla strada che collega viale Ermocrate e via Columba questa estate, con i lavori eseguiti da Siam Spa. I lavori sono iniziati il 24 settembre e sono stati completati il 30 ottobre, nel frattempo sono state ottenute autorizzazioni varie, effettuati sopralluoghi con Terna per l’assistenza tecnica in prossimità dei cavidotti da 150 Kv e con gli altri enti proprietari di sottoservizi esistenti, mentre il piano di viabilità è stato concordato con il Comune di Siracusa senza però dare rilevanti problemi a già intenso traffico veicolare.

Lo scorso giugno, a causa di un repentino cedimento del manto stradale in via Necropoli del Fusco (antistante al concessionario autoveicoli), il gestore del servizio idrico ha immediatamente predisposto una video ispezione all’interno della condotta fognaria supponendo che la stessa fosse stata danneggiata, visto la notevole profondità di posa (circa 7 metri rispetto al piano stradale). L’esito della video ispezione ha confermato l’ipotesi iniziale: la condotta era visibilmente danneggiata e la fuoriuscita dei reflui provocava l’erosione del terreno con conseguente abbassamento di quello sovrastante la condotta.

Già nel 2002 la stessa condotta fu oggetto di una riparazione in un tratto di circa 30 metri – causata sempre da una rottura – e l’operazione fu estremamente complicata, considerando la notevole profondità di scavo, gli innumerevoli sottoservizi riscontrati, un lavoro eseguito senza interruzione del flusso fognario e il disagio causato a seguito della chiusura del tratto stradale interessato al transito dei mezzi.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube