Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Lentini, cultura della legalità: incontro con gli studenti dell’Alaimo

Lentini, cultura della legalità: incontro con gli studenti dell’Alaimo

Presso l’Istituto Superiore “Alaimo” del Comune di Lentini, si è tenuto il primo incontro delle Fiamme Gialle con gli studenti, per parlare di cultura della legalità economica.
La Dirigente Dott. Anna De Francesco ha accolto e rivolto un indirizzo di saluto al Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa, Col. Antonino Spampinato, ed i suoi collaboratori/relatori: il Comandante della Compagnia di Augusta Cap. Domenico Peluso, la Valentina Arrigo ufficiale allieva dell’Accademia del Corpo ed il Comandante della locale Tenenza Lgt. Pietro Risuglia.
Il Comandante Provinciale ha introdotto i lavori della giornata esaltando la validità dell’iniziativa che trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzata a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.
L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché del contrasto allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti.
La Guardia di Finanza, di concerto con il predetto Dicastero, ha così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, a partire dall’anno scolastico 2012/2013, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a:
–    creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”; –    affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria; – stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal
Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.
L’esortazione che si vuole lanciare ai giovani studenti, che rappresentano il futuro del nostro Paese, è quello che “chi è dalla parte giusta vince, mentre il crimine non paga”.
All’evento hanno partecipato oltre 150 studenti delle classi quinte degli Istituti di Istruzione Secondaria “Alaimo”, del liceo artistico e geometra e Liceo scientifico e
classico di Lentini e Francofonte, la cui attenzione è stata catturata dagli importanti interventi dei relatori e dagli accattivanti contributi audiovisivi trasmessi che hanno consentito di dedicare spazio alla riflessione e al confronto sulle tematiche trattate.
All’iniziativa è abbinato un concorso denominato “Insieme per la legalità” che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, nonché in merito alle attività svolte dal Corpo in tali settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica, attraverso una rappresentazione grafico-pittorica o una produzione video-fotografica.
La scadenza del termine per la presentazione dei lavori è prevista per il 30 aprile prossimo.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*